Cagliari, il 2020 mese per mese: luglio

Cagliari Juve
© foto 29-07-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Juventus. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: esultanza 2-0, Gagliano, Simeone

Ripercorriamo insieme il 2020 del Cagliari, mese per mese: luglio, l’ultima parte del campionato di Serie A e l’esordio di tanti giovani

Continua l’excursus mese per mese dell’anno 2020 del Cagliari. Siamo a luglio e in Sardegna è piena estate. Le temperature son calde ma per il mondo del calcio non è ancora tempo di andare in vacanza. Il campionato di Serie A ha avuto la possibilità di riprendere il suo corso e il settimo mese di questa particolare annata è caratterizzato da un tour de force di gare, una ogni tre giorni. Inoltre si discute sulla riapertura o meno degli stadi, che almeno per il momento non trova risposta positiva. Al comando della panchina isolana c’è mister Walter Zenga.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

IL CAMPIONATO DEI ROSSOBLÙ – Sono state ben 9 le gare giocate nel mese di luglio dai sardi. Il primo match disputato ha visto i cagliaritani fronteggiarsi con il Bologna. Il risultato finale è stato un pareggio per 1-1. Ma il pari emiliano è stato uno dei tanti conquistati: un solo punto è stato guadagnato anche contro la Fiorentina (0-0), il Lecce (sempre 0-0) e Sassuolo (1-1). Quattro anche le sconfitte incassate: contro l’Atalanta (0-1), la Sampdoria (3-0), la Lazio (2-1) e l’Udinese (0-1). Una sola la vittoria raggiunta è arrivata contro la Juventus (2-0), tra le mura amiche della Sardegna Arena.

MOVIMENTI DI MERCATO – Vista la particolare stagione, colpita pesantemente dal covid-19, la Figc ha optato per il rinnovo del contratto dei giocatori in prestito, e non, fino alla conclusione della stagione 19/20. Ma per qualcuno il prolungamento non è arrivato: tra il Cagliari e Cacciatore l’amore non è nato come ci si aspettava e l’avventura del terzino è terminata non proprio nella maniera migliore. All’estero, invece, man mano che i campionati si chiudevano, i giocatori tornavano alla base. È stato il caso di Despodov, rientrato in Sardegna dopo la sua avventura allo Sturm Graz e subito corteggiato dall’AEK Atene. Senna Miangue si è accasato, invece, al KAS Eupen. Intanto il Club isolano si è messo sulle tracce di Juan Jesus per la rafforzare la difesa. Per quanto riguarda la Primavera, arriva il primo contratto da professionista per Michele Masala.

GLI ESORDI DEI GIOVANI SARDI – Se c’è un motivo per il quale essere fieri del Cagliari del centenario è sicuramente il coraggio dimostrato da mister Zenga nel far esordire tanti giovanissimi. Hanno infatti trovato il debutto in Serie A Riccardo Ladinetti, Luca Gagliano e Federico Marigosu. Due di loro hanno anche conquistato per la prima volta la maglia da titolare. Una gioia immensa, che sicuramente ricorderanno per sempre. Per Gagliano, oltre all’esordio e alla casacca tra i primi 11, è arrivato anche il primo gol nel massimo torneo italiano, segnato contro la Juventus, nuovamente campione d’Italia.

REPARTO INFORTUNI – Non potevano mancare anche le note dolenti in questo mese di luglio. Dopo le belle notizie sui tanti debutti dei giovani rossoblù, arrivano anche quelle sugli infortuni. Mentre Leonardo Pavoletti prosegue la sua seconda riabilitazione, per il recupero dall’infortunio della rottura del crociato, Radja Nainggolan si ferma ai box per un problema al polpaccio. Per lui la stagione termina leggermente prima rispetto al resto della compagine.

← IL MESE PRECEDENTE
IL MESE SUCCESSIVO →