Cagliari, il 2020 mese per mese: giugno

© foto 12-07-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Lecce. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Zenga, Nandez

Ripercorriamo insieme il 2020 del Cagliari: a giugno la ripartenza dei campionati e l’esordio in panchina per Walter Zenga

Il 2020 non è stato un anno facile per nessuno, neanche per il mondo del calcio e del Cagliari. Un’annata travolta da una pandemia causata dalla diffusione del Covid-19 che ha stravolto le normali quotidianità e le vite che eravamo abituati a vivere. Il mese di giugno ha visto la ripartenza dello sport più amato e seguito nel mondo, il calcio. Dopo lo stop forzato per impedire la diffusione del coronavirus, avvenuto l’8 marzo con il blocco totale delle manifestazioni sportive e l’immediato lockdown totale, il 23 giugno la luce dei riflettori si è riaccesa. Un nuovo modo, differente da ciò che abbiamo sempre conosciuto, con gli stadi vietati al pubblico e quasi interamente vuoi, riempiti solo dalle squadre in campo e dallo staff al loro seguito. La condizione fisica dei calciatori vistosamente danneggiata dai mesi di stop forzato è stata l’elemento che più è emerso in questa seconda ripartenza del campionato, associata ai molteplici controlli alle società sulla salute dei propri tesserati per impedire che un qualsiasi positivo potesse venire a contatto con avversari e compagni di squadra.

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

IL RITORNO IN CAMPO – Il nuovo avvio del Cagliari ha avuto un’altra importante novità: sulla panchina rossoblù era presente Walter Zenga che prima del blocco dei campionati era stato scelto come successore dell’esonerato Maran. Il Cagliari, nei tre incontri disputati a giungo, sembra non aver risentito pesantemente delle conseguenze del lockdown, portando a casa due vittorie e una sconfitta. L’esordio dopo il lungo stop è avvenuto il 20 giugno per la gara di recupero contro l’Hellas Verona allo stadio Bentegodi, dove i rossoblù vennero sconfitti per 2-1, il goal di Simeone non bastò per ribaltare il doppio vantaggio scaligero. Il campionato proseguì contro la Spal nella trasferta di Ferrara, che venne decisa allo scadere dal goal del solito Cholito Giovanni Simeone che regalò a Zenga la prima gioia sulla panchina del Cagliari e i 3 punti in classifica. Il terzo match, disputato a soli 4 giorni di distanza dalla sfida contro la Spal, vide il Cagliari fare la voce grossa in casa, alla Sardegna Arena, contro il Torino di Moreno Longo: i rossoblù si imposero con il punteggio di 4-2 grazie alle reti di NandezSimeoneNainggolan Joao Pedro ottenendo la seconda vittoria consecutiva e altri 3 punti fondamentali in classifica.

← IL MESE PRECEDENTE
IL MESE SUCCESSIVO →