Il doppio ex Maltagliati: «Squadre offensive. Toro pericoloso in ripartenza, il Cagliari si salverà»

© foto www.imagephotoagency.it

Dal 1994 al 2000 ha vestito la maglia del Torino accumulando 173 presenze, poi ha vissuto da titolare la cavalcata verso la Serie A del Cagliari dal gennaio 2004 e la salvezza in massima serie nel 2004/05. L’ex difensore Roberto Maltagliati conosce le due realtà che oggi alle 18 si sfideranno all’Olimpico Grande Torino e, intervistato da torinogranata,it, ha detto la sua sul match.

SQUADRE OFFENSIVE – Il doppio ex ha evidenziato l’attitudine offensiva delle due compagini: «Sono due squadre che guardano poco alla fase difensiva mentre sono molto propense alla fase offensiva, che fanno molto bene, e questo provoca lacune, ma non credo che privilegiare una fase rispetto all’altra sia l’intenzione dei rispettivi allenatori. Sicuramente sono due squadre, soprattutto il Cagliari che è appena tornato in A dalla serie B, che devono ancora trovare il giusto equilibrio e poi i sardi sono una formazione parecchi elementi giovani e questo ha il suo peso. Per il modo che ha di giocare il Cagliari io, se fossi nel Torino, cercherei di attendere le mosse dell’avversario e poi sfrutterei le ripartenze, anche perché il Toro ha i giocatori per fare male al Cagliari, che è una squadra che concede parecchio, quindi, meno i granata rischiano e più potranno vincere poiché cinque o sei occasioni da gol le avranno sicuramente».

I ROSSOBLU – «Il Cagliari è una squadra pericolosissima, nel senso che penso che si salverà facile guardando chi sono le squadre che in questo momento sono in fondo alla classifica e stanno molto peggio. Non voglio portare sfortuna al Cagliari, però penso che i sardi non si debbano preoccupare perché anche quando hanno preso i cinque gol dalla Fiorentina prima di andare in difficoltà erano andati vicino a segnare due o tre gol, otre ai tre che hanno effettivamente realizzato. Al Cagliari non va dato molto spazio e i sardi vanno affrontati con concentrazione e opportunismo, nel senso che quando c’è l’occasione per fare loro gol va sfruttata».

Articolo precedente
SedutaSettore Giovanile – I sei appuntamenti del fine settimana
Prossimo articolo
Torino-Cagliari: Castan, Melchiorri e quel messaggio di solidarietà