Il weekend dei rossoblù in prestito: in gol Ceter

© foto CagliariNews24.com

Un occhio alle prestazioni dei giocatori del Cagliari in prestito presso altre società: vittoria per il Pescara, Ludogorets e Kas Eupen

Il Cagliari non si ferma alla rosa dei rossoblù per la Serie A: sono infatti dieci i giocatori che la società sarda ha girato in prestito in giro per l’Europa. Vediamo, allora, come sono andati i rossoblù in prestito.

SPEZIA – Amara sconfitta per un generoso e altrettanto sfortunato Spezia guidato da Vincenzo Italiano. La Lazio di Simone Inzaghi, dopo il KO a Udine, centra un’importante vittoria e aggancia in classifica Roma, Napoli e Juventus. Lo Spezia, ancora una volta, mostra la sua compattezza, la sua solidità, la grande preparazione atletica dei suoi giocatori ma non riesce a sopraffare i biancocelesti, le reti di Ciro Immobile e Milinkovic-Savic. Il rossoblù in prestito Diego Farias, nelle ultime gare di questo campionato, sta dando il meglio di sé, nonostante la continuità non sia una sua caratteristica. È lui ad accendere, all’ottavo minuto, la partita contro la Lazio, portando pericoli e vivacità nell’area avversaria. Si diverte in campo ed è evidente l sua voglia di riscattarsi. In campo per circa 30 minuti anche l’altro rossoblù Alessandro Deiola che porta attenzione alla squadra e rafforza il centrocampo dei liguri.

OLBIA – Dopo i tre punti fondamentali ottenuti la scorsa settimana con la Juventus U23, l’Olbia ieri è tornata a casa con un altro punto che porta i galluresi ad avere più fiducia in quelle che sono le qualità della squadra allenata da Max Canzi. Buona prestazione per i ragazzi che sono riusciti a giocare senza concedere nulla in un campo, quello dell’Albinoleffe, da anni ostico. In campo i rossoblù Biancu (entrato al 63′), Ladinetti. In panchina Marigosu. Non convocati Lella e Gagliano rispettivamente per un fastidio muscolare il primo e una tendente il secondo.

PESCARA – Buone notizie per il Pescara che ritorna dopo settimane di magra alla vittoria contro l’Ascoli in quello che è stato definito un match salvezza. I delfini si trovano in zona retrocessione con soli 7 punti in classifica che, però hanno occasione di rilanciarsi in campionato. Un Pescara rinvigorito anche dal cambio allenatore, parte fortissimo con gli ospiti che spingono continuamente in avanti fin dal primo minuto per andare alla ricerca di un vantaggio. Il primo gol degli abruzzesi arriva al 17′ del primo tempo grazie a Galano che sorprende l’estremo difensore dell’Ascoli. Il successo del Pescara arriva con la rete di Damir Ceter, sembra che la squadra abbia bisogno dell’attaccante colombiano per trovare la strada della vittoria. Fu infatti il rossoblù in prestito a decidere l’ultima vittoria biancazzurra in occasione del match contro il Cittadella. Il Pescara, dunque, sbanca il “Del Duca” battendo per 2-0 i padroni di casa e, grazie a questo risultato, abbandona l’ultimo posto in classifica scavalcando proprio l’Ascoli che rimane ancorato a quota cinque punti.

LUDOGORETS – Approdiamo adesso nella massima serie del campionato bulgaro dove il Ludogorets guarda tutti dall’alto della classifica con i suoi 32 punti. La squadra sta dominando e fino ad adesso non si è mai mossa dalla sua posizione che tiene ben stretta. Vittoria per 2 a 0 contro lo  Slavia Sofia che non riesce a contrastare la forza della prima del campionato. In campo fino al 78′ il rossoblù in prestito al Ludogorets Kiril Despodov.

KAS EUPEN – Bella vittoria anche per il Kas Eupen che con la vittoria di ieri per 1 a 0 contro il Beerschot si porta al nono posto della classifica della massima serie del campionato belga con 20 punti. Il rossoblù Senna Miangue ha giocato nel trio di difesa insieme ad Amat e Heris per l’intera partita.