Romagna: «Ho accettato subito Cagliari. Domenica saremo più arrabbiati del Verona»

romagna
© foto CagliariNews24.com

Il difensore del Cagliari Filippo Romagna ha parlato al Corriere dello Sport del suo inizio di stagione rossoblù e della partita contro il Verona

Appena ha avuto l’occasione di entrare in campo non è più uscito. A Cagliari, Filippo Romagna ha conquistato tutto e tutti, nonostante la giovane età. Il difensore classe 1997, arrivato a titolo definitivo dalla Juventus questa estate, è alla quinta presenza da titolare consecutiva. Sia con Massimo Rastelli che con Diego Lopez in panchina è diventato una certezza per il reparto arretrato. Una considerazione che Romagna, intervistato dal Corriere dello Sport, non si aspettava: «Sinceramente non me lo aspettavo e non così presto. A livello personale sono soddisfatto del mio rendimento, ma non posso essere felice per i risultati».

MODELLI E AVVERSARI – Da Nesta a Ramos e Bonucci. Sono tanti i difensori a cui si ispira il centrale rossoblù: «Il mio preferito è sempre stato Alessandro Nesta, ma ora ci sono tanti difensori a livello internazionale, come Ramos, che mi piacciono. Quello che per caratteristiche può essere più simile a me è proprio Bonucci. Ovviamente non le dovute distanze visto che lui è un fenomeno e io non ho fatto ancora nulla. L’avversario più difficile da marcare? Mertens».

CAGLIARI – «Quando è arrivata la proposta del Cagliari – racconta Romagna al Corriere dello Sport – ci ho messo davvero poco per accettare e sono molto contento per la scelta che ho fatto». E in vista di domenica: «Il Verona è una buona squadra che ha grande qualità, ma noi dobbiamo solo pensare ad essere più bravi e mostrarci più arrabbiati di loro. È uno scontro diretto e ci stiamo preparando bene. Vincerà la squadra più compatta e che vorrà di più la vittoria. Dobbiamo avere equilibrio e tanta fame per riuscire ad avere la meglio».

Articolo precedente
ionita cagliariDa Ionita a Fossati: quanti ex in Cagliari-Verona
Prossimo articolo
guidaCagliari e Verona, i precedenti con l’arbitro Guida