Mauro Esposito: «Cagliari, manca solo qualche vittoria esterna» – ESCLUSIVA

mauro esposito
© foto Twitter @7esposito7

Alla vigilia di Chievo-Cagliari parla ai nostri microfoni il doppio ex Mauro Esposito: il punto di vista sul match e un pensiero ai rossoblù in Nazionale

Mauro Esposito conosce bene la piazza cagliaritana e ha avuto modo di dire la sua anche in maglia clivense: la sfida di domani sera fra Chievo Verona e Cagliari la vivrà da doppio ex. Lo abbiamo raggiunto per sentire il suo parere sulle premesse del match, e per un commento sui gol rossoblù in Nazionale da parte di chi è riuscito a vestire l’azzurro dell’Italia proprio quando giocava in Sardegna.

Mauro, la classifica del Chievo è quasi disperata: che ambiente bisogna aspettarsi al Bentegodi?
«Non bisogna farsi ingannare dalla classifica, sarebbe un errore gravissimo. Il Chievo dà sempre tutto, giocatori e società non mollano mai. La situazione è ovviamente delicatissima ma per i gialloblù è un crocevia importante e ce la metteranno tutta».

D’altra parte il Cagliari si è lasciato alle spalle una lunga crisi e ora sembra in salute.
«Più che una vera e propria crisi di prestazioni ha avuto un periodo negativo per quel che riguarda i punti. In casa però ha sempre fatto bene, è il rendimento esterno ad essere troppo deficitario, manca solo quello. Domani i rossoblù hanno l’occasione per vincere lontano dalle mura amiche, ma servirà la testa giusta».

Fai parte dell’esclusivo circolo dei rossoblù in Nazionale, con che animo hai seguito le gesta di Barella e Pavoletti?
«Io a Cagliari ho vissuto sei anni alla grande riuscendo ad arrivare addirittura in azzurro, non me lo scorderò mai. Vedere giocatori rossoblù nell’Italia è una bellissima soddisfazione, sono contentissimo per i gol di Barella e Pavoletti. Chiunque sia passato per Cagliari dice solo cose belle sulla città, i tifosi e il club: è il posto ideale per emergere ma anche per rilanciarsi».