Ceppitelli: «Oggi solo un episodio, non molliamo»

Ceppitelli cagliari
© foto foto Antonello Sammarco/Image Sport

Dopo la sconfitta con la Roma parla il capitano del Cagliari: Luca Ceppitelli circoscrive la brutta prestazione di oggi e invita a tenere duro

Un tre a zero raramente concede attenuanti allo sconfitto, se poi il risultato si sbilancia di due reti già dopo sette minuti si può solo analizzare il perché di una sconfitta. Al termine di RomaCagliari, brusca battuta di arresto dei rossoblù a salvezza virtualmente acquisita, è il capitano a presentarsi nella mixed zone dell’Olimpico per metterci la faccia. Luca Ceppitelli ai microfoni del sito ufficiale del club non cerca scappatoie: «Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita. La Roma ci ha sorpreso, ha attaccato e ha messo in mostra tutta la sua qualità e questo non possiamo permettercelo. Dopo l’uno-due nei primi sette minuti, piano piano siamo entrati in partita anche noi, abbiamo cambiato qualcosa ma ormai la gara era già indirizzata, troppo tardi per pensare di recuperarla».

Ai timori di chi paventa un tirare il fiato dopo la conquista virtuale della salvezza Ceppitelli risponde così: «Non può essere una sconfitta a cambiare i nostri obiettivi. Vogliamo continuare ad esprimere il nostro gioco come abbiamo fatto finora, raggiungere la salvezza matematica e poi cercare di ottenere qualcosa di più. In settimana ci eravamo allenati benissimo, le motivazioni sono ancora forti. Non vogliamo mollare. Quello di oggi è stato solo un episodio isolato da non ripetere; ricominceremo subito a lavorare, è il modo migliore per ripartire subito».