Connettiti con noi

News

Cagliari, regista cercasi: Duncan non convince, si passa al 3-4-2-1?

Pubblicato

su

Alfred Duncan non ha convinto nel ruolo di regista e potrebbe portare Semplici a cambiare l’assetto tattico del Cagliari

Inizia a pesare l’assenza di un regista di ruolo al Cagliari. Contro lo Spezia il centrocampo è stato il ruolo che ha sofferto di più e anche quando Duncan e compagni provavano ad accompagnare la manovra, la palla usciva troppo lentamente costringendo Godin e Rugani a ricorrere al lancio lungo per Pavoletti. Di Francesco aveva provato Marin in cabina di regia ma con scarsi risultati visto che il rumeno è nato per fare la mezz’ala più che per dettare i ritmi di gioco nella squadra.

Il mercato di gennaio non ha portato in regalo un vero play e quindi è stato adattato Duncan che però si è dovuto immergere in un mare non propriamente suo. Come riporta Il Corriere dello Sport, ora Semplici avrà la possibilità di sfruttare le due settimane di sosta per cercare nuove soluzioni. All’orizzonte non sembrano esserci giocatori capaci a ricoprire quel ruolo, a meno che non vengano riconsegnate le chiavi della squadra a Nainggolan. Le opzioni sono due: insistere con Duncan creandogli intorno i movimenti giusti affinché possa dare palla in verticale oppure cambiare (per l’ennesima volta) il modulo.

I tifosi rossoblù in queste 10 finali si aspettano un cambio di passo così come se lo aspetta Semplici e forse è proprio per questo che starebbe pensando di passare al 3-4-2-1. Duncan e Marin in mediana supererebbero il problema regista e sarebbero supportati dagli esterni Nandez e Lykogiannis. Nainggolan avanzerebbe andando a fare coppia con Joao Pedro dietro l’unica punta centrale. Una soluzione a cui Semplici lavorerà a partire da oggi visto che riprenderanno gli allenamenti ad Asseminello.