Simeone: «Godin ci darà entusiasmo»

© foto CagliariNews24.com

In un’intervista rilasciata ai microfoni di Radiolina, Giovanni Simeone ha parlato del suo Cagliari, dell’arrivo di Godin e del mercato rossoblù

Il Cholito Giovanni Simeone ha parlato ai microfoni di Radiolina, spiegando il suo rapporto con Eusebio Di Francesco, le impressioni sui nuovi acquisti del Cagliari e le aspettative per l’arrivo di Diego Godin in terra sarda.

SUI MISTER – «Ogni allenatore mi ha lasciato qualcosa» ha spiegato Simeone; «con Maran ho imparato a difendere, mentre Zenga mi voleva più vicino alla porta. Ora Di Francesco mi sta aiutando a migliorare i tempi di gioco per dare una mano ai miei compagni. Di Francesco è preparato, ti da una sicurezza sul sapere cosa puoi fare, cura ogni minimo dettaglio per far funzionare alla perfezione tutto il meccanismo».

LA QUARANTENA CON PAPÀ DIEGO – «In quarantena ho parlato molto con mio padre, e lui mi ha fatto vedere cosa chiede ai suoi attaccanti: così mi sono immedesimato in Diego Costa o Morata per capire cosa mio padre voglia da loro e per copiare da loro qualche movimento».

L’ARRIVO DI GODIN – Il Cholito è entusiasta dell’arrivo del Faraon a Cagliari: «Pensare che arriverà a Cagliari mi da tanto entusiasmo e voglia di combattere con lui, specialmente per me che tifo Atletico. È un giocatore che lascia tutto sul campo e viene ricordato ovunque vada: a Madrid è una leggenda, e anche a Milano è stato importante. Da piccolo lo vedevo giocare, ora penso che giocheremo insieme e questo mi riempie di orgoglio. Con Nandez sarà una coppia di veri guerrieri».

LUVUMBO A CALDO – Poi il figlio dell’allenatore dell’Atletico ha parlato delle prime impressioni su Zito Luvumbo, angolano classe 2002 approdato in Sardegna con tante promesse da mantenere: «L’ho visto solo per pochi allenamenti, ma ha un buon tiro e salta l’uomo nell’uno contro uno. È giovane, ma vi assicuro che impara in fretta».

IL NUOVO CAGLIARI E IL FUTURO – «Negli ultimi anni il Cagliari sta assumendo una nuova identità: attaccare sempre e non aver paura di andare in avanti. Il mister ci sta aiutando per dimostrarla ogni giorno di più e per imparare a osare, perché solo così ci toglieremo le soddisfazioni». E sul futuro della squadra dice: «Il Cagliari può crescere tanto, e questo è anche grazie ad una società sempre disponibile e un bel centro sportivo: non sono cose scontate».

LA SFIDA CONTRO LA LAZIO – Sui prossimi rivali in campionato Simeone spiega: «Non tengono palla come il Sassuolo, cercheranno di giocare sulla profondità di Immobile, e noi dovremo essere bravi a non concedergli questo tipo di giocate».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!