Serie B – Livorno a punteggio a pieno, il Cesena cade a Chiavari: il punto sulla seconda giornata

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la scorpacciata di gol della prima giornata con i pronostici della vigilia ampiamente rispettati, la seconda giornata del campionato di Serie B comincia a regalare le prime sorprese e a confermarne la fama di categoria difficile e ricca di insidie. Ne sanno qualcosa Cagliari Cesena, principali candidate alla promozione in Serie A e già incappate nel primo (mezzo) passo falso della stagione: il pareggio della Ternana all’ultimo secondo di recupero suona come una beffa e ha impedito alla squadra di Rastelli di confermarsi a punteggio pieno, mentre è andata pure peggio alla squadra di Drago, sconfitta 2-1 sul campo della Virtus Entella dopo essere andata in vantaggio nel primo tempo con un colpo di testa di Ragusa. L’espulsione di Cascione alla mezz’ora del primo tempo per un fallo da rigore su Caputo è l’episodio che ha segnato il match dei romagnoli, a nulla è servita la parata di Gomis sul tiro dal dischetto dello stesso Caputo: in chiusura di primo tempo Sestu ristabilisce la parità, poi nella ripresa è Caputo a farsi perdonare mettendo a segno il gol della vittoria. Buon debutto in campionato per l’Entella, che il 15 settembre recupererà la gara della prima giornata con l’Ascoli. 

 

Si conferma invece il Livorno di Christian Panucci, partito a fari spenti e unica squadra a punteggio pieno dopo due partite: dopo il poker rifilato al Pescara, i labronici vincono in rimonta al Piola di Novara contro il Como: i lariani passano in vantaggio con Sbaffo, prima dell’intervallo è Fedato a pareggiare i conti, e nella ripresa è Vantaggiato a trasformare il penalty che vale i tre punti. Vittoria anche per l’Avellino di Attilio Tesser, prossimo avversario del Cagliari al Sant’Elia: dopo la sconfitta nel derby con la Salernitana, i lupi rialzano la testa superando per 2-0 il Modena al Partenio grazie ai gol di Jidayi Mokulu.

 

Pareggio invece per la Salernitana che impatta 2-2 in casa del Brescia: amaranto in vantaggio nel primo tempo con Schiavi, nella ripresa la doppietta di Morosini fa volare le rondinelle, ma nel finale è Gabionetta, 3 gol e 2 assist per lui in 2 gare, ad acciuffare il pareggio. Pari anche per il Bari sul campo del Vicenza: reti inviolate e pochissime emozioni nella sfida del Menti. Nelle altre gare, vittoria in rimonta per il Crotone, che nel finale ribalta il risultato contro il Novara, e per il Lanciano che in casa piega l’Ascoli per 2-0 con i gol di Mammarella Ferrari. Oggi pomeriggio è in programma il primo posticipo tra Spezia Pro Vercelli, mentre domani chiude la giornata la sfida tra Latina Trapani

 

Questa la classifica aggiornata dopo le prime due giornate:

 

Articolo precedente
Pedullà – Retroscena Farias: il Verona aveva offerto 5 milioni
Prossimo articolo
Cagliari Club, nuove bandierine rossoblù a Monastir e Serramanna