SALA STAMPA – Rastelli: «Peccato, potevamo festeggiare oggi. Adesso manca un punto»

© foto www.imagephotoagency.it

Appuntamento con la promozione rimandato. Il Cagliari non riesce a vincere col Livorno e il pareggio, 2-2 il finale, non permette al Cagliari festeggiare anzitempo la promozione in Serie A. Non bastano i gol di Giannetti e Joao Pedro a strappare il biglietto per la Serie A. L’espulsione di Munari, rosso diretto, ha complicato i piani dei rossoblù. Ecco le parole del tecnico rossoblù dalla sala stampa del Sant’Elia.

 

«Con l’arbitro a fine gara? Gli ho detto che non ero soddisfatto della gestione della gara, tuttavia bisogna andare avanti. Il cambio modulo? Volevo cercare di dare più equilibrio alla squadra, coprendo il campo per rischiare il meno possibile e provare a vincere la gara. Abbiamo fatto la gara con calma e cercando l’episodio che sbloccasse la gara. L’espulsione di Munari ha bloccato gli equilibri. Quando la partita sembra poter essere gestibile in pochi minuti si è nuovamente riequilibrata. Anche con l’uomo in meno abbiamo provato a vincerla. Manca un punto ma c’è rammarico perché stasera potevamo già festeggiare. La partita col Bari la prepariamo già da domani per andare li a fare risultato. Ci sono dei giocatori che sono in difficoltà e ciò determina poca lucidità in determinate fasi della gara. Ogni punto che facciamo ci porta verso la Serie A ed è per questo che ho messo Cerri, mettendolo al posto di un attaccante. La mossa di Cerri era quella più logica. Farias? Solo ieri ha lavorato con la squadra. L’avrei rischiato soltanto in altre situazioni. Ho voluto mettere giocatori più pronti. Alla fine del campionato ogni scelta arbitrale è determinante. Non mi è sembrata una partita da 9 gialli. Su Munari mi sarei aspettato l’ammonizione. Il pubblico è stato protagonista. Dispiace sentire i fischi alla fine ma l’importante  è arrivare in Serie A. Ci siamo presi tanti complimenti all’inizio del campionato e adesso ci prendiamo giustamente qualche critica. Fa parte del gioco, ma per noi l’importante è raggiungere l’obiettivo finale».

Articolo precedente
Rastelli a Sky: «È mancata la lucidità nei momenti cruciali della gara»
Prossimo articolo
MIXED ZONE – Cagliari, Deiola: «Penalizzati dagli episodi. Occasione solo rimandata»