SALA STAMPA – Rastelli: «Non abbiamo perso il campionato, errori determinanti»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la sconfitta contro il Crotone per 3-1, ha parlato nella sala stampa del Crotone il tecnico rossoblù Massimo Rastelli: «In ogni gara ci sono errori, quando però la indirizzano diventano determinanti. Siamo andati sotto subito, poi abbiamo raddrizzato la gara con un bel gol e in campo c’eravamo solo noi. Allo scadere del primo tempo quindi ci siamo trovati sotto senza quasi accorgercene. Nella ripresa l’espulsione ci ha scombinato i programmi e il Crotone ne ha approfittato con qualità. Siamo finiti addirittura in nove, se Storari non avesse parato il rigore sarebbe finita in goleada. Avevamo detto che non era una gara decisiva, oggi non abbiamo perso il campionato e guardiamo alla gara con la Ternana. Comunque si ammonisce con troppa facilità, si ammoniva a ogni fallo e questo può rovinare una partita. Dopo la sosta dovevamo ritrovare i ritmi, poi loro con l’entusiasmo hanno vinto. Merito al Crotone che sta in cima non per caso ma per qualità. L’errore di Pisacane sul secondo gol? Errori se ne fanno tanti, non facciamo un dramma per quell’azione. Il primo tempo dovevamo concluderlo in vantaggio noi, quella rete ha cambiato tutto anche psicologicamente. Durante i primi 45 minuti abbiamo creato buoni presupposti, concludendo meglio ci saremmo portati avanti noi. Joao Pedro si muoveva bene fra le linee e Farias si faceva trovare. Ma il calcio è fatto di episodi, onore al Crotone che ha fatto meno errori di noi e ha sfruttato bene i momenti della gara. A Maresca l’ho detto a fine gara, non si può ammonire con troppa facilità anche per falli veniali a centrocampo: è un ottimo arbitro ma in queste due occasioni in cui lo abbiamo incontrato siamo stati fortunati. Sofferenza sulla fascia destra? Non ne ho vista poi tanta, abbiamo perso un paio di palloni e loro in quella zona avevano l’esterno e Stoian che sono bravi a creare situazioni di pericolo. Sapevamo cosa aspettarci dal Crotone in fase di non possesso, il loro gol a freddo ha accentuato quella situazione. La pressione da favoriti? Ci ha pesato più all’inizio, ora la gestiamo meglio e dobbiamo cercare di vincere il più possibile per non dare coraggio a chi ci insegue. In seguito alle sconfitte abbiamo sempre reagito bene, sappiamo che qualche partita si può perdere ma tornando a vincere si può rosicchiare qualcosa sulle terze in clasifica».


Dal nostro inviato a Crotone, Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Juric a Sky: «Abbiamo meritato la vittoria»
Prossimo articolo
SALA STAMPA – Juric: «Cagliari fortissimo, noi abbiamo raggiunto la salvezza!»