Oggi vertice Governo-FIGC, Spadafora: «Ripresa graduale e sicura»

spadafora
© foto www.imagephotoagency.it

Ripresa Serie A, oggi in programma il vertice tra Spadafora e la FIGC. Il ministro ammette la volontà di riaprire le attività sportive ma evidenzia la necessità di cautela

L’Italia pianifica la ripartenza in vista del varo della fase 2, quella della convivenza con il Covid-19 in attesa del vaccino. Anche il mondo del calcio lavora da tempo per farsi trovare pronto quando il Governo darà il via libera. La commissione medico scientifica della FIGC ha elaborato un protocollo, suscettibile di modifiche in corsa, con le linee guida per le prime settimane di allenamenti. Protocollo già in mano al Governo, che dovrà essere approvato dai ministri Speranza (Salute) e Spadafora (Sport). Proprio il ministro per le politiche giovanili e lo sport ha parlato in Senato riguardo la ripresa delle attività nel corso del question time di stamani.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

SPADAFORA – Consapevolezza della necessità di riaprire lo sport, ma senza trascurare rischi che porterebbero al riacutizzarsi della diffusione del Coronavirus: «Dobbiamo essere consapevoli che dobbiamo riaprire perché lo sport è importante non solo come valore economico ma anche come valore sociale. Gradualmente potremo pensare di riaprire tutta la parte che riguarda gli allenamenti. Per quello che riguarda i campionati e l’attività motoria all’aperto, tanto richiesta dai nostri cittadini, valuteremo assieme al Comitato tecnico scientifico, consapevoli che questa ripartenza va assolutamente spinta ma tutelata nella salute di tutti i cittadini italiani».