Playoff Serie B, semifinali al via: Spezia-Trapani apre le danze

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le sorprese del turno preliminare che ha decretato le ultime due semifinaliste, ripartono questa sera i playoff di Serie B con la prima semifinale d’andata in programma alle ore 18:30 al Picco tra Spezia Trapani. Per la squadra di Di Carlo si tratta del secondo impegno in questi playoff dopo la vittoria nella sfida secca in casa del Cesena, per i siciliani si ratta invece dell’esordio assoulto nelle finali-promozione. Sorprendente il cammino degli uomini di Serse Cosmi, che hanno chiuso la stagione regolare al terzo posto grazie a una striscia di 16 risultati utili consecutivi. L’ultima squadra ad esser riuscita a superare il Trapani in campionato è stata la Virtus Entella, 4-0 lo scorso 13 febbraio. Strepitoso anche il rendimento fuori casa dei granata, che avranno il vantaggio di disputare la sfida di ritorno tra le mura amiche: i siciliani sono reduci da 8 risultati utili, con 7 vittorie e 1 pareggio (1-1 a Vercelli).

 

Si prevede una sfida spettacolare, con Trapani e Spezia autentiche cooperative del gol, con 17 uomini a testa mandati in gol in stagione, alla pari del Cagliari. Per quanto riguarda i precedenti al Picco, il bilancio è in netto equilibrio con 2 vittorie per parte: in questa stagione è stato il Trapani ad imporsi in terra ligure con il risultato di 2-1 lo scorso 26 marzo. Sesto confronto tecnico, invece, tra Di Carlo e Cosmi: il bilancio dei precedenti sorride al tecnico spezzino, con 3 vittorie, 1 pareggio, e 1 sconfitta, con le sue formazioni sempre in gol per un totale di 8 reti realizzate. Quanto alle formazioni, Di Carlo dovrà fare a meno di Valentini, operato ieri al menisco del ginoccio destro dopo l’infortunio rimediato a Cesena. Per Cosmi, da verificare le condizioni di Citro Petkovic, entrambi non al meglio ma comunque presenti al Picco

 

 

 

 

 

 

Articolo precedente
Cagliari, Pisacane dopo il rinnovo: «L’ho sognato tutto l’anno. Gare truccate? Ho la coscienza a posto»
Prossimo articolo
Cagliari, una stagione da record: tutti i numeri dei rossoblu