I pagelloni del Cagliari 2016/17: Storari

© foto CagliariNews24.com

Il portiere classe ’77 ha vestito la maglia del Cagliari fino a gennaio, poi il trasferimento al Milan

«Avrei preferito un addio diverso ma non sempre si può decidere, e non sempre le cose vanno come dovrebbero andare». Il Marco Storari-bis si è concluso così, in una giornata di inizio gennaio. Solo pochi mesi prima l’estremo difensore classe ’77 festeggiava la vittoria del campionato cadetto, poi però qualcosa si è rotto. Qualche insicurezza di troppo in campo (36 le reti subite, 2.4 a partita) e un rapporto difficile con una parte del tifo cagliaritano hanno così reso inevitabile l’addio già nel mercato di riparazione. Il campionato di Storari non è partito con piede giusto. I primi errori arrivano già alla terza giornata: a Bologna il portiere, superato troppo facilmente da una punizione di Verdi, rimedia un’espulsione per un intervento falloso al limite dell’area su Krejci. Pesanti i ko contro Juventus, Fiorentina, Lazio, Torino e Napoli, il punto di non ritorno è però la trasferta di Empoli. Una doppietta di Mchedlidze stende un Cagliari troppo arrendevole e per la prima volta la panchina di Massimo Rastelli vacilla davvero. A farne le spese è Storari, costretto alla panchina per scelta tecnica nell’ultima partita del 2016 contro il Sassuolo. È la gara della svolta per i rossoblù, che riescono a vincere 4-3 in rimonta sugli emiliani. Arriva gennaio, tempo di saluti per il 40enne estremo difensore. Storari torna al Milan, al suo posto arriva Gabriel, che però colleziona appena tre presenze in rossoblù.

VOTO: 4,5

Articolo precedente
I pagelloni del Cagliari 16/17: Colombo
Prossimo articolo
Foto con Conti e Agostini per Arras: «Conoscervi è stato un privilegio»