Maran: «C’è tanta rabbia per questo pareggio»

maran cagliari
© foto CagliariNews24.com

Rolando Maran ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio per 2-2 tra Lecce e Cagliari. Le dichiarazioni del tecnico rossoblù

Undicesimo risultato utile per il Cagliari, che torna al quarto posto in classifica. Eppure Rolando Maran non può essere soddisfatto. Contro il Lecce la sua squadra è stata rimontata dal 2-0 al 2-2 anche a causa delle follie di Cacciatore e Olsen, che hanno lasciato i rossoblù in nove. A fine partita, il tecnico dei sardi ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

LE PAGELLE DELLA PARTITA

LE DICHIARAZIONI – «C’è tanta rabbia – dice Maran Eravamo 2-0 fino a pochi minuti dalla fine e in pochi minuti e abbiamo preso il pareggio anche per colpa nostra. Dovremmo imparare dai nostri errori. Siamo rimasti in 9. C’era anche il rischio di perdere. Torniamo invece a casa con un punto, allunghiamo la serie, ma resta la rabbia. L’espulsione di Olsen? Sono errori che non dobbiamo commettere. Ne parleremo a mente fredda. È un ragazzo molto serio, si impegna sempre. Oggi ha magari subito una mezza provocazione, ma non deve essere così. Nainggolan è un uomo squadra, un punto di riferimento per tutti. Lo testimonia l’abbraccio di tutti i compagni dopo il gol. Sta crescendo. In campo è un talento naturale. Sono felice per lui. Peccato perché il suo gol poteva darci i tre punti in una trasferta contro un buon Lecce. L’espulsione di Ladapula? Sembra che entrambi si affrontino. In questi casi spesso la sanzione è la stessa. Non è giusto che Olsen venga messo alla gogna. A parte nell’ultima partita contro la Fiorentina, che eravamo avanti di 5 reti, la tensione non è mai calata nel finale. Oggi ci siamo ritrovati in nove ed è cambiata l’inerzia della gara».