Maran: «Contro l’Udinese per chiudere al meglio. Oliva…» – VIDEO

maran cagliari
© foto CagliariNews24.com

Il Cagliari vince la quarta edizione del Trofeo Sardegna contro l’Olbia. L’amichevole è stata anche occasione per salutare i tifosi del centro dell’isola. Le parole di Maran a fine gara

Al termine della quarta edizione del Trofeo Sardegna, disputatosi allo stadio Scalarba di Macomer e vinto dal Cagliari, il tecnico rossoblù Rolando Maran ha parlato ai microfoni della stampa presente: «La partita in sè aveva un’importanza relativa, era per festeggiare insieme gli obiettivi raggiunti: doveva essere una giornata di festa e così è stato. per noi era la ripresa degli allenamenti e non è mai semplice, ma ho visto il solito impegno che contraddistingue la squadra. Contro l’Udinese possiamo guadagnare delle posizioni, per cui dobbiamo cercare di ottenere il massimo sapendo che passa attraverso le nostre prestazioni. Vogliamo chiudere bene davanti ai nostri tifosi, ci teniamo particolarmente. Abbiamo davanti una gara difficile ma è alla nostra portata e vogliamo approfittare di quanto seminato finora».

MARAN «Le condizioni di Pavoletti? Oggi stava già meglio, vedremo cosa salterà fuori dagli esami che farà. Mi fa piacere che Leo abbia fatto il proprio record di gol in Serie A, bravissimo lui: sono contento. Il Cagliari che verrà? Pensiamo alla gara di domenica per mettere la ciliegina sulla torta del campionato, gli altri discorsi li faremo a bocce ferme. Abbiamo una gara che può dare tanto prestigio al nostro campionato. In queste ultime partite ha giocato chi ha meritato, anche domenica sarà così: troveremo una squadra libera mentalmente, dovremo essere pronti. Oliva? Ci sono dei giocatori arrivati in ttica futura, lui ha appena iniziato il suo percorso qui. Oggi non doveva dimostrare nulla, se non la sua crescita. Si tratta di giocatori che devono crescere e conoscere il campionato».

🎙 #Maran prepara #CagliariUdinese: “Possiamo scavalcare qualche squadra, vogliamo chiudere bene”

Gepostet von CagliariNews24 am Dienstag, 21. Mai 2019

Video realizzato dal nostro inviato a Macomer Sergio Cadeddu