Frosinone, Longo: «Meritavamo di vincere, avremmo dovuto chiuderla»

longo frosinone
© foto www.imagephotoagency.it

Un punto a testa per Frosinone e Cagliari al termine di un match che ha visto i rossoblù chiudere in dieci uomini. L’analisi di Moreno Longo

Lo stadio Stirpe di Frosinone ha accolto con i fischi la fine del match contro il Cagliari, vuoi per la delusione di uno scontro diretto pareggiato dopo essere andati in vantaggio, vuoi per alcune decisioni di un arbitraggio che non ha accontentato nessuna delle due contendenti. Il commento di Moreno Longo, tecnico dei ciociari, spiega la situazione in casa gialloazzurra e non nasconde il rammarico. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport: «Il nostro pubblico è fondamentale per la salvezza, le gare casalinghe influiscono molto sul nostro cammino. Oggi lo Stirpe è un orgoglio per la città, i fischi finali non erano per noi ma per il mancato utilizzo del Var nel finale. Oggi se qualcuno doveva vincere era il Frosinone, abbiamo avuto sei o sette palle-gol pulite: Cragno è stato il migliore in campo. Avremmo dovuto avere la forza di chiudere la partita, sappiamo che basta mezza occasione per farsi riprendere ed è quello che è successo col Cagliari. Pinamonti? Vede bene la porta e ha grande talento, ci sta dando alternative in avanti. Il cambio di modulo non lo avvantaggia perché si deve giocare il posto con Ciofani che è il nostro capitano e giocatore fondamentale».

Articolo precedente
Maran: «Buon Cagliari nel secondo tempo, serve più continuità»
Prossimo articolo
fariasFarias: «Felice per il gol e per il risultato positivo»