CdS – Miniera Cagliari: Rastelli ha quasi raddoppiato il valore della rosa

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo aver accontanto l’amarezza per l’inattesa retrocessione, Tommaso Giulini non ha perso tempo e ha programmato l’immediato ritorno in Serie A. Ora il Cagliari ha la possibilità di allestire una compagine in grado di consolidare la categoria grazie alla valorizzazione del patrimonio tecnico. Il direttore sportivo Stefano Capozucca ha, infatti, costruito una squadra che ha quasi raddoppiato il proprio valore. La società è stata brava a scegliere gli uomini giusti, il resto lo ha fatto Massimo Rastelli, che, come riportato dal Corriere dello Sport, continuerà a guidarla nella prossima stagione.

 

LA MINIERAJoao Pedro, ad esempio, ad inizio stagione valeva forse 2 milioni di euro, mentre ora è valutato 8. Discorso simile per Diego Farias, il cui valore era scivolato a 1,8 milioni dopo la retrocessione: oggi ne vale 5. Gradualmente è cresciuto Nicola Murru, valutato 4 milioni di euro, mentre Niccolò Giannetti è salito a 3. Federico Melchiorri, nonostante il brutto infortunio, ora vale 4 milioni di euro, mentre Bartosz Salamon sfrutterà la vetrina degli Europei per provare ad incrementare l’attuale valore di 2,5 milioni di euro. Incrementi significativi anche per Luka Kajnc, Davide Di Gennaro, Marco Fossati e Tello, di cui bisognerà, però, parlare con la Juventus.

 

Articolo precedente
Amburgo, Ekdal infortunato in discoteca
Prossimo articolo
Primavera, il programma dei playoff: il Cagliari sfiderà il Torino