Cagliari-Roma le pagelle dei rossoblu

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari conquista il primo punto del campionato pareggiando 2-2 all’esordio casalingo contro la Roma. I rossoblu, due volte in svantaggio in avvio di gara e poi in apertura di ripresa, ribaltano il risultato nel secondo tempo grazie alle reti della coppia gol Borriello-Sau. Un pareggio più che meritato per come è andata la gara, con il Cagliari che rischia e va sotto in avvio ma capace di tenere in mano il gioco per lunghi tratti del match. Tra i rossoblu, oltre ai due attaccanti a segno, da sottolineare anche le prove di Bruno Alves, già leader della difesa, e Di Gennaro, grande protagonista nel secondo tempo. 

 

Storari 7: Tiene il Cagliari in partita salvando con i piedi su Dzeko. In precedenza decisivo prima sul bosniaco e poi su Bruno Peres.

 
Isla 5,5: Parte contratto e pronti via entra in ritardo su El Shaarawy concedendo il rigore del vantaggio ai giallorossi. In generale una partita nervosa, salvata solo dall’assist per il pareggio di Sau.
 
Salamon 6,5: Buona partita difensiva, macchiata solo dall’errore in apertura di ripresa quando si lascia sorprendere da Strootman. Nel recupero mette in cassaforte il pareggio salvando sulla linea una sul cross di Salah per Nainggolan.
 
Bruno Alves 7: Adattamento immediato al campionato italiano. Già leader della difesa, soffre solo in avvio quando i rossoblu si espongono all’uno contro uno con i veloci attaccanti giallorossi.
 
Murru 6,5: Attento in fase difensiva, dove spesso si trova davanti gli inserimenti di Nainggolan, non sottraendosi al duello fisico con l’ex compagno. Prezioso anche nell’appoggio alla fase offensiva.
 
Padoin 6: Gara generosa e di sostanza. Tanti i palloni giocati, soprattutto nel primo tempo, si fa notare per un paio di giocate in profondità che innescano Borriello.
(Dal 70′) Giannetti 6: Il suo ingresso aumenta il potenziale offensivo del Cagliari che nel finale, con il tridente, riesce ad arrivare al pareggio. Ha una buona occasione in area su cui però non riesce ad arrivare puntuale all’impatto col pallone.
 
Di Gennaro 7: In avvio di gara stenta a trovare le giuste misure, lasciando la difesa scoperta all’uno contro uno con gli attaccanti giallorossi. Col passare dei minuti cresce tatticamente e nella ripresa  autentico protagonista: prende il mano il gioco dei rossoblu, gestendo bene il pallone e impostando l’azione offensiva. Addirittura devastante in contropiede poco prima del pareggio.
 
Ionita 6,5: Inesauribile sulla zona destra del centrocampo, fa sentire la sua presenza fisica e non disdegna l’iniziativa in fase offensiva.
 
Barella 6: Controllato a vista da un avversario ruvido come Strootman se la cava comunque bene. Nel primo tempo è più vivace in fase offensiva, ma il lavoro in quella difensiva è prezioso. (Dal 78′) Deiola sv: 
 
Borriello 7: Dopo il Genoa fa male anche alla Roma, altra sua ex squadra. Nel primo tempo fa le prove prima impegnando Szczesny con i piedi, poi trovando il palo di testa sul cross di Di Gennaro. Nel secondo riapre la gara con il tap-in vincente dopo la conclusione di Sau.
 
Sau 6,5: Non si vede tanto alla conclusione, ma svolge un grande lavoro di sacrificio per la squadra. Nel finale però si fa trovare al posto giusto, deviando quanto basta il cross di Isla e regalando il primo punto in campionato ai rossoblu. (Dal 90′) Munari sv:
 
 
Rastelli 6,5: Davanti a un avversario come la Roma rinuncia a proseguire con l’esperimento tattico della difesa a tre per ritrovare le vecchie certezze con il 4-3-1-2. Al di là degli episodi difensivi che costano i gol, i rossoblu sfoderano una buona prestazione tenendo per buona parte della gara il pallino del gioco. Nel finale passa addirittura al 4-3-3 con l’ingresso di Giannetti e la scelta viene premiata perché il maggiore peso offensivo consente ai rossoblu di arrivare al pareggio.
Articolo precedente
Cagliari-Roma 2-2, il tabellino della sfida
Prossimo articolo
Roma, Spalletti a Rai Sport: «Abbiamo smesso di giocare. Occasione persa»