Cagliari-Livorno, i numeri della sfida del Sant’Elia

© foto www.imagephotoagency.it

Il campionato di Serie B deve ancora esprimere i suoi verdetti a 360′ dalla fine della stagione regolare, e la 39^ giornata propone il testa-coda del Sant’Elia tra Cagliari e Livorno: i rossoblu occupano infatti il secondo posto in classifica e cercano gli ultimi punti necessari per centrare la promozione diretta in Serie A; i toscani, dopo la sconfitta nello scontro diretto della settimana scorsa con la Salernitana hanno invece un piede e mezzo in Lega Pro.

 

PRECEDENTI – Cagliari e Livorno tornano ad affrontarsi in Sardegna a poco più di due anni di distanza dall’ultima volta. In totale sono 14 i precedenti disputati in casa rossoblu – 6 in Serie A, 5 in Serie B, 2 in Serie C e 1 in Coppa Italia – con un bilancio nettamente a favore dei padroni di casa, che hanno conquistato 6 vittorie e 7 pareggi a fronte di 1 solo successo ospite, 21 reti fatte e 9 subite. L’ultima vittoria del Cagliari risale alla stagione 2009/10, in Serie A: i rossoblu, allora guidati da Massimiliano Allegri – fresco campione d’Italia con la Juventus per la seconda volta consecutiva – si imposero con un netto 3-0 firmato dalla doppietta di Larrivey e dal gol di Jeda. L’unico successo livornese risale invece all’ultimo incrocio tra le due squadre: era il 16 febbraio 2014, sempre in Serie A, e i rossoblu di Diego Lopez – poi sostituito da Ivo Pulga – vennero sconfitti per 2-1 con i gol di Emerson e Paulinho, cui fece seguito il gol della bandiera firmato Nené.

 

CAGLIARI – I rossoblu si avvicinano a piccoli passi all’obiettivo dell’immediato ritorno in Serie A, nonostante la crisi primaverile abbia rallentato la corsa della squadra di Massimo Rastelli. Dopo la goleada casalinga rifilata al Brescia, i rossoblu sono reduci dal doppio pareggio per 1-1 con Como e Virtus Lanciano e inseguono al secondo posto a 4 punti dalla capolista Crotone. Nel frattempo, il Cagliari ha visto ridursi a 8 punti il vantaggio sul terzo posto ora occupato dal Trapani, ma ha comunque l’occasione di centrare la promozione già questo pomeriggio in caso di vittoria e contemporanea frenata di siciliani (contro il Novara), Pescara (in casa dell’Entella) e Bari (a Perugia). Al di là delle difficoltà dell’ultimo periodo, la squadra di Rastelli si appresta a scrivere la storia del Cagliari: Storari e compagni hanno infatti già eguagliato il record di vittorie esterne in unico campionato, 8 come nella stagione 2003/04 e sono a un passo dal record assoluto di vittorie totali in campionato (23) e in casa (15), a prescindere dalla categoria, appartenente ancora alla stagione dell’ultima promozione in Serie A.

 

LIVORNO – Dopo un avvio di campionato a razzo – con 4 vittorie nelle prime 4 giornate – la stagione dei toscani ha via via vissuto momenti sempre più difficili, fino ad arrivare alla disperata situazione attuale. Sul cammino degli amaranto hanno pesato e non poco i tanti e umorali cambi di panchina voluti dal presidente Spinelli, che però non hanno dato i frutti sperati e anzi alla lunga si sono rivelati controproducenti: alla guida del Livorno si sono infatti alternati Panucci, Mutti, ancora Panucci, Colomba e Gelain. Il risultato è il penultimo posto attuale e una salvezza che ad oggi suona come un autentico miracolo, dati i 4 punti di svantaggio sulla zona playout e 6 sulla zona salvezza. Impietosi i numeri che descrivono la situazione dei toscani,  che in trasferta hanno centrato appena 3 vittorie e 1 pareggio a fronte di ben 15 sconfitte e sono reduci da 7 sconfitte esterne consecutive. L’ultimo risultato positivo lontano dal Picchi risale al 30 gennaio scorso, vittoria per 3-1 a Brescia. Nonostante la vittoria nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione, 1-0 sul Latina, il Livorno resta il fanalino di coda del girone di ritorno: nelle 17 giornate disputate finora sono arrivati appena 13 punti, mentre nelle ultime 13 il bottino è stato di appena 6 punti, con un bilancio di 1 vittoria, 3 pareggi e 9 sconfitte.

 

TECNICI – Per Massimo Rastelli e Ezio Gelain si tratta del secondo confronto tecnico in partite ufficiali: l’unico precedente risale al match dello scorso campionato di Serie B tra Livorno e Avellino, terminato 0-1 per la squadra dell’attuale tecnico rossoblu. Nessun precedente per Gelain contro il Cagliari, mentre per Rastelli si tratta del quarto incrocio con il Livorno nella sua carriera da allenatore: nei 3 precedenti, il bilancio è di 2 vittorie e 1 pareggio, con le sue squadre sempre a segno e uno score totale di 4 a 2. 

Articolo precedente
Crotone, è Serie A
Prossimo articolo
Serie B, 39^ giornata: il Trapani attende il Novara, Pescara e Bari in trasferta