Cagliari, la classifica chiama: battere il Perugia per tornare in vetta

© foto www.imagephotoagency.it

Il monday night di Serie B offre al Cagliari la possibilità di giocare conoscendo già i risultati delle altre: l’occasione è quella di tornare a dominare dall’alto il campionato, lasciandosi alle spalle la mini-flessione delle scorse settimane. In vista della gara con il Perugia mister Rastelli è stato chiaro: «Vogliamo tornare a vincere e riprendere il cammino. Vogliamo tornare primi in classifica, ci sono tutte le motivazioni per affrontare il Perugia nel miglior modo possibile. Mi aspetto una prestazione convincente, migliore di quelle offerte nelle ultime settimane».

 

La classifica intanto aspetta i rossoblù: venerdì il Crotone è caduto a Brescia, e ora per Sau e compagni si profila la possibilità di scavalcare i calabresi e riportarsi a più due. Guardando al terzo posto invece il distacco potrebbe farsi ampio fino al +13 visti i risultati del weekend. Oggi come oggi sul gradino basso del podio c’è il Novara, mentre il Pescara che qualche settimana fa sembrava lanciatissimo è scivolato addirittura in sesta posizione. Dall’inizio del campionato, eccezion fatta per Cagliari e Crotone, abbiamo assistito a una continua alternanza quanto alle candidate per la promozione. Perfino il Livorno, oggi mestamente quartultimo, mesi fa sembrava voler prendere la strada giusta. Lo stesso Novara poi fino a dicembre aveva convinto, salvo poi perdersi e ritrovare la rotta solo nelle ultime settimane. Prova provata che a pagare nell’arco della lunga maratona chiamata Serie B è la continuità di risultati. Quella che è mancata ad esempio a formazioni attrezzate come Spezia e Bari, finora ai margini.

 

L’imperativo dunque è per il Cagliari quello di riprendere la marcia, lanciando un ulteriore segnale al campionato e ritrovando il regime tenuto fino a poche giornate fa. Al traguardo domani mancheranno undici giornate, l’obiettivo si avvicina e questa deve essere la spinta per chiudere i giochi quanto prima. In mezzo c’è la gara di stasera, contro una squadra accortissima tatticamente e tradizionalmente coperta comw tutte le formazioni allenate da Bisoli. Ci sarà bisogno di tanto palleggio, calma e con tutta probabilità l’invenzione dei singoli per rompere l’equilibrio.

Articolo precedente
Cagliari-Perugia, le probabili formazioni
Prossimo articolo
viareggioAl via il torneo di Viareggio. Domani tocca al Cagliari