Cagliari, il 2018 mese per mese: novembre

© foto CagliariNews24.com

Un novembre particolare quello del Cagliari, tra convocazioni in Nazionale, campionato e l’infortunio di Castro

Per il Cagliari il mese di novembre è trascorso fra grandi soddisfazioni ma anche grossi dispiaceri, fra convocazioni nelle varie nazionali e l’infortunio di Lucas Castro.

LE NAZIONALI – Novembre è il mese degli incontri delle nazionali. Tra amichevoli e Nations League son tanti i giocatori del Cagliari chiamati a vestire la maglia della loro nazione. Filip Bradaric e Artur Ionita sono sempre presenti nella lista dei convocati con Croazia e Moldavia, Filippo Romagna custodisce il suo posticino con gli azzurrini, Nicolò Barella e Alessio Cragno sono arruolati da mister Mancini nella Nazionale maggiore e a sorpresa arriva anche l’ingaggio di Leonardo Pavoletti con la maglia azzurra. Soddisfazioni niente male per un “piccolo” club come il Cagliari Calcio, che sforna sempre più giocatori per i vari paesi del mondo e che indossa sempre più la maglia dell’Italia.
Sono reclamati dalle loro nazionali anche due giovani della Primavera, Riccardo Daga (Italia U19) e Klajdi Pici (Albania U19).

IL CAMPIONATO – Tre i match giocati durante l’undicesimo mese dell’anno, due trasferte e una sola gara interna. La prima partita è quella contro la Juventus, giocata all’Allianz Stadium e finita 3-1 per i bianconeri grazie ai gol di Dybala, autorete di Bradaric e rete di Cuadrado. Per i sardi la marcatura porta il nome di Joao Pedro. Il secondo incontro è andato il scena a Ferrara, in casa della Spal ed è terminato con un pareggio per 2-2 in rimonta grazie a Pavoletti e Ionita. L’ultima gara di novembre si è disputata alla Sardegna Arena contro il Torino e conclusasi con un altro pareggio (0-0 il risultato finale).

L’INFORTUNIO – Ma l’evento del mese che più ha segnato i rossoblù è stato il grave infortunio del centrocampista argentino Lucas Castro. Per lui lesione al crociato, problema che lo terrà fuori dal terreno di gioco per almeno sei mesi. Finisce così quindi, a metà girone di andata, la prima avventura del Pata in Sardegna, nella speranza che possa almeno tornare disponibile nell’ultimissima parte di campionato.

Articolo precedente
Cagliari, il 2018 mese per mese: ottobre
Prossimo articolo
Calciomercato Cagliari, le sessioni invernali dell’era Giulini – FOTOGALLERY