Cagliari-Crotone, i numeri della sfida del Sant’Elia

© foto www.imagephotoagency.it

La 7^ giornata del campionato di Serie A vede in programma la sfida salvezza del Sant’Elia tra Cagliari e Crotone. I rossoblu, saliti a quota 7 punti in classifica dopo la vittoria sulla Sampdoria, cercheranno di dare continuità all’ottimo bottino casalingo conquistato fin qui. I calabresi arrivano dalla netta sconfitta interna con l’Atalanta e arrivano al Sant’Elia con l’intento di ottenere un risultato positivo dopo una serie di 5 sconfitte e 1 solo pareggio nelle prime 6 giornate.

 

PRECEDENTI – Cagliari e Crotone si affrontano al Sant’Elia per la 4^ volta nella loro storia. Nei 3 precedenti giocati in Sardegna, tutti in Serie B, i rossoblu hanno ottenuto altrettante vittorie, con 10 gol fatti e appena 1 subìto. L’ultimo incrocio tra le due squadre risale alla 1^ giornata dello scorso campionato di Serie B, 4-0 con reti di Farias, Deiola, Sau e Giannetti. Stesso risultato nella stagione 2000/01, mentre nel 2001/02 la sfida si concluse sul 2-1. A segnare le sfide tra le due squadre in quegli anni è Emiliano Melis, capocannoniere con 3 reti: doppietta nel 4-0 del 2000/01 e gol nel 2-4 sardo della stagione successiva a Crotone.

 

CAGLIARI – Proprio come nella scorsa stagione, i rossoblu hanno finora costruito la propria classifica al Sant’Elia: se nelle prime 3 trasferte del campionato sono arrivate altrettante sconfitte, nelle 3 gare giocate tra le mura amiche Sau e compagni hanno conquistato tutti e 7 punti della graduatoria attuale, frutto del pareggio con la Roma e delle vittorie con Atalanta e Sampdoria; 7 i gol fatti, 3 quelli subiti. Contro il Crotone il Cagliari ha dunque la chance di centrare la 3^ vittoria interna consecutiva. Al Sant’Elia, i tre successi consecutivi mancano dall’ottobre-novembre 2009 grazie alle vittorie su Genoa (3-2), Atalanta (3-0), Sampdoria (2-0) e Juventus (2-0). L’ultima volta risale invece al febbraio-aprile 2013, con le vittorie su Torino (4-3), Sampdoria (3-1), Fiorentina (2-1) e Inter (2-0) ottenute però tra Is Arenas e l’esilio di Trieste.

 

CROTONE – L’impatto del Crotone con la prima, storica stagione in Serie A è stato senz’altro difficile. Nelle prime sei giornate di campionato i calabresi hanno ottenuto un solo punto, frutto dell’1-1 casalingo con il Palermo alla 4^ giornata e sono l’unica squadra della Serie A 2016/17 a non aver ancora ottenuto la vittoria. Nelle altre cinque partite gli squali hanno ottenuto altrettante sconfitte, 4 i gol fatti, 14 quelli subiti, peggiore difesa del campionato. Di queste, ben 10 reti sono arrivate a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa: 5 i gol subiti tra il 31′ e il 45′, altrettante quelle tra il 46′ e il 60′. Da notare anche la differenza di rendimento tra primi e secondi tempi: il Crotone è infatti la squadra che ha perso più punti tra i risultati al 45′ e quelli finale, -7 il saldo negativo.

 

TECNICI – Massimo Rastelli e Davide Nicola si incrociano in panchina per la 3^ volta in carriera. Il tecnico del Cagliari ha vinto entrambi i precedenti contro Nicola quando il tecnico era alla guida del Bari: 2-1 con l’Avellino nella stagione 2014/15 e 2-1 al Sant’Elia nello scorso campionato. Sono invece 6 i precedenti di Rastelli con il Crotone, con un bilancio di 2 vittorie e ben 4 sconfitte, tra cui quella casalinga (1-2) del 2014/15. Per Nicola è invece il terzo incrocio con il Cagliari: nei 2 precedenti, 1 pareggio e 1 vittoria rossoblu. Il tecnico dei calabresi va a caccia di una vittoria che manca dal 3 novembre 2013, Livorno-Atalanta 1-0. In mezzo, 1 solo punto conquistato e 13 sconfitte nelle ultime 14 partite da tecnico in Serie A: 8 con il Livorno nel 2013/14 e 5 in questa stagione alla guida del Crotone. Rastelli è invece a un passo dal risultato positivo numero 200: 126 vittorie e 73 pareggi in 284 panchine totali finora. Il primo risale all’esordio assoluto, il 9 agosto 2009 in Juve Stabia-Aversa 3-1 nella coppa Italia di Lega Pro. 

Articolo precedente
Cagliari-Crotone, le probabili formazioni: senza Joao Pedro tocca di nuovo a Barella
Prossimo articolo
Cagliari-Crotone, i 23 convocati di Nicola