Cagliari 1-2 Spezia, le pagelle dei rossoblu

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari raccoglie la terza sconfitta consecutiva casalinga della stagione perdendo la sfida del Sant’Elia contro lo Spezia e cedendo così nuovamente la vetta della classifica al Crotone. Fatali nella ripresa due indecisioni della difesa rossoblu e un atteggiamento troppo compassato senza mai affondare il colpo nonostante un primo tempo di buona qualità tecnica. Buone tra i rossoblu le prestazioni di Di Gennaro Joao Pedro, mentre Farias è decisamente sprecone. 

 

Storari 6: Presente quando chiamato in causa. Arriva su Migliore, non può nulla su Calaiò e Piccolo.
Pisacane 6,5: Non affonda quando potrebbe, partita prettamente difensiva ma è ottimo nel neutralizzare Catellani, a cui concede solo una chance per l’affondo. (Dal 66′) Balzano 5,5: Appena entrato e subito un’indecisione che permette a Catellani di innescare l’azione del vantaggio. Prova a rimediare fornendo l’assist per il gol di Giannetti.
Salamon 6: Prestazione attenta come al solito, anche se nella ripresa il contropiede degli attaccanti spezzini gli crea qualche difficoltà.
Ceppitelli 5,5: Partita perfetta nel primo tempo, nella ripresa prima concede troppo spazio a Calaiò sulla ribattuta di Storari, poi non riesce a chiudere sul contropiede di Piccolo che costa il raddoppio.
Murru 6: Dalla sua parte il Cagliari corre pochi pericoli e quando può prova a supportare l’azione offensiva.
Munari 6: La sua presenza in mezzo al campo è importante per quantità e qualità e prova a far male negli inserimenti, sua specialità. Nella ripresa però concede troppo spazio alle ripartenze dei liguri.
Di Gennaro 6,5: Prestazione di alta qualità, la sua abilità nello stretto e la sensibilità del suo sinistro si fanno sentire. Serve a Farias una palla col contagiri, poi ci prova dalla distanza trovando sulla sua strada palo e portiere.
Fossati 6: Anche per lui una gara di discreta qualità, anche se servirebbero più velocità e dinamismo.  (Dal 81′) Cerri sv: Pochissimi palloni toccati in un finale in cui il Cagliari riesce solo a riaccendere le speranze di rimonta.
Joao Pedro 6,5: Prestazione tecnicamente di valore nel primo tempo, il Cagliari ha bisogno di lui per ripartire quando innescato bene e con rapidità, ed è prezioso anche in fase di recupero. (Dal 70′) Giannetti 6: Riapre le speranze con il colpo di testa sul cross di Balzano, purtroppo non è bastato.
Farias 5,5: Bravo nel farsi trovare al posto giusto, ma è troppo sciupone buttando al vento almeno tre buone occasioni.
Sau 5,5: Avvio intraprendente cercando la velocità e il dialogo con Joao Pedro, ma poi non riesce a rendersi pericoloso. Nella ripresa spreca un’ottima ripartenza in velocità allungandosi troppo il pallone al momento decisivo.
 
Rastelli 6: Terza sconfitta consecutiva in casa ed ennesima prestazione sotto ritmo da parte dei suoi, nonostante un primo di buona qualità tecnica. Ma quante sono le responsabilità del tecnico sull’atteggiento in campo della squadra?
Articolo precedente
Di Carlo a Sky: «Siamo stati un po’ fortunati. Il Cagliari? Andrà in A»
Prossimo articolo
Rastelli a Sky: «Deluso per la sconfitta, ma ho visto un buon Cagliari»