Zenga: «Ai ragazzi non posso rimproverare niente»

zenga cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Tanta rabbia per la sconfitta dei rossoblù contro l’Atalanta per 1-0. Le parole di mister Zenga durante la conferenza stampa post gara

È una sconfitta che brucia quella di stasera. Il Cagliari, battuto per 1-0 dall’Atalanta, ha l’amaro in bocca in quanto ha comunque dimostrato carattere contro una squadra bella corazzata come quella bergamasca. Il gol annullato a Simeone e l’espulsione di Carboni durante il primo tempo di gara non vanno giù ai tifosi e tanto meno alla compagine allenata da Zenga. Il tecnico dei sardi, rammaricato soprattutto per la rete non convalidata del Cholito, ha commentato l’incontro appena terminato alla Sardegna Arena durante la conferenza stampa post partita.

LE DICHIARAZIONI – «I ragazzi sono stati bravi perché abbiamo subito due mazzate non indifferenti. La prima è stata il meraviglioso gol annullato e la seconda l’espulsione di Carboni, con rigore a seguire. La squadra pur subendo, ha tenuto comunque fino al 90′ e giocando in dieci contro undici per la maggior parte del tempo. Un paio di contropiedi ci hanno illuso di poter trovare il pareggio. Sulle scelte di formazione io ed il mio staff abbiamo valutato tante cose. Questo comunque è un periodo complicato, si gioca ogni tre giorni e ci vuole un’intensità elevata di concentrazione per un lungo periodo e non è facile. Con i giovani bisogna avere pazienza, bisogna farli giocare, farli sbagliare ed accettare anche i loro errori aiutandoli a crescere attraverso i loro stessi sbagli. Rog, Nandez e Nainggolan penso siano uno dei centrocampo migliori che ci siano in circolazione. Rog ha fatto una partita fantastica, così come Nandez. Nainggolan ha dato come sempre il suo contributo, ma avendo un problema al polpaccio ho pensato di sostituirlo. C’è un’altra partita tra 48 ore e dobbiamo pensare anche a quella preservando i nostri giocatori. Alla squadra non posso rimproverare niente».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!