Verso Cagliari-Perugia, la situazione della squadra di Bisoli

© foto www.imagephotoagency.it

Lunedì sera, alle 20:30, il Cagliari scenderà sul terreno del Sant’Elia per il posticipo della 31^ giornata di Serie B. I rossoblù, a caccia del riscatto, troveranno sulla propria strada il Perugia dell’ex Bisoli. La squadra sarda attraversa un periodo travagliato ed è reduce da due sconfitte ed un pareggio. Migliore il momento della squadra umbra, reduce dai due successi consecutivi contro Latina e Ternana. In particolare l’ultimo, nel derby umbro, ha riacceso l’entusiasmo in casa biancorossa.

 

Attualmente undicesimo della classe in virtù dei 40 punti racimolati finora, il Perugia incarna la tipica squadra di Bisoli: tanto equilibrio e un ottima fase difensiva, peccando però quando si tratta di offendere. Quella di Bisoli, nel complesso, è una compagine che difficilmente impressiona per mole di gioco ed occasioni da gol create. L’eccezione è rappresentata dalle gare vinte contro Brescia e Livorno al Curi, finite rispettivamente 4-0 e 4-1, e da quelle perse contro Brescia, Novara e Pescara, terminate tutte con quattro reti subìte ed almeno tre gol di scarto. Tolte le gare sopracitate, si tratta di una squadra che subìsce poco (27 le reti incassate, quarta difesa del torneo) ma segna con il contagocce: solo 28 i gol messi a segno (quarto peggior attacco del campionato).

 

FORMAZIONE – Anche in casa Grifo l’infermeria è affollata: oltre ai lungodegenti Fabinho, Drolè e Parigini, Bisoli dovrà fare a meno di Del Prete e Spinazzola. Assenze a cui si sommano quelle degli squalificati Ardemagni e Molina. Formazione da inventare, dunque, per l‘ex giocatore e tecnico del Cagliari.

Tra i pali Rosati non è mai stato in discussione: salvo imprevisti sarà ancora lui a difendere la porta umbra. Rimaneggiata la difesa, con Belmonte che da destra si sposterà al centro per sopperire all’assenza di Del Prete e far coppia con Volta. Sugli esterni con tutta probabilità sarà Milos ad insediarsi sulla destra, Rossi sulla corsia opposta. A centrocampo Rizzo, Prcic (autore del gol vittoria nel derby umbro) e Della Rocca. Meno probabile Zeblì, che nell’ultimo mese è stato utilizzato con il contagocce. In avanti la squalifica di Ardemagni e le condizioni precarie dell’altro ex Bianchi vanno a sommarsi all’assenza per infortunio di tutti gli esterni: sono out infatti Parigini, Fabinho, Spinazzola e Drolè. In caso di 4-3-3 si va verso un tridente formato da Guberti, Aguirre e Zapata. Viste le condizioni in cui versa il reparto avanzato non è però da escludere l’utilizzo del 3-5-2.

Articolo precedente
Salamon: «Felice di tornare in nazionale, merito di tutta la squadra» (FOTO)
Prossimo articolo
Serie B, anticipi e posticipi fino alla 37^ giornata: nessuna variazione per il Cagliari