Serie A, protocollo e linee guida per le gare

© foto Db Genova 08/03/2020 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: stadio Ferraris controllo Coronavirus Covid-19

Verso l’incontro Governo-FIGC-Lega Serie A: i punti salienti del documento con le linee guida per le partite

Dopo aver incassato l’approvazione del protocollo per gli allenamenti, la Lega ha accelerato la stesura del documento per le gare di Serie A. Questo passerà dalle mani di Dal Pino a quelle di Gravina (FIGC), prima di arrivare a Palazzo Chigi. Le 36 pagine prodotte saranno oggetto di discussione del prossimo giovedì pomeriggio nell’incontro tra Governo, FIGC e Lega Serie A, e contengono le linee guida su tutti gli aspetti del giorno della partita. Di seguito i punti salienti, pubblicati da Agipronews.

CAGLIARI, PASSETTI: «FAREMO TUTTO IL NECESSARIO PER GARANTIRE LA SICUREZZA»

STADIO – L’impianto sarà diviso in tre aree: la zona 1 sarà l’area tecnica (terreno di gioco, tunnel e aree spogliatoi), la zona 2 comprenderà tribune, sale media e sale di controllo e la zona 3 le aree esterne allo stadio. Ogni zona avrà una capienza di persone a cui sarà consentito l’accesso secondo fasce orarie prestabilite. In tutto l’impianto sarà ammesso un numero massimo di 300 persone, che saranno controllate e comunque dotate di autocertificazione nella forma di un questionario sui sintomi Covid-19. L’ingresso nell’impianto, come accennato, prevederà percorsi separati e orari diversi per evitare assembramenti (nello specifico, l’ingresso degli arbitri è previsto un’ora e 45 minuti prima della partita, quello delle squadre un’ora e 40 e quella di casa un’ora e 30).

DPI E SANIFICAZIONE SPAZI – Prevista la presenza di gel disinfettante in ogni parte dello stadio oltre che l’uso dei dispositivi di protezione personale e delle altre pratiche preventive già in uso: areazione delle stanze, nessuna stretta di mano prima della gara, sanificazione di apparecchiature, strumenti e materiali di calciatori ed arbitri. Raccomandato l’uso di docce singole e vietato l’utilizzo di vasche del ghiaccio e idromassaggio. Le sale antidoping saranno separate.

PARTITA – Per il riscaldamento, le squadre entreranno in campo 50 minuti prima del fischio d’inizio, seguiti 20 minuti dopo dagli arbitri. Durante la gara, inoltre, i giocatori non potranno protestare e dovranno restare a distanza di un metro e mezzo dall’arbitro.