Serie A, il Pescara è la prima squadra retrocessa

pescara
© foto www.imagephotoagency.it

Il Pescara è la prima squadra a retrocedere in questa stagione di Serie A. Fatale agli abruzzesi il k.o. casalingo di ieri contro la Roma per 1-4

Ora è ufficiale: il Pescara è matematicamente in Serie B. Il verdetto aritmetico è arrivato ieri, dopo la vittoria della Roma allo stadio Adriatico “Giovanni Cornacchia”. Il 4-1 dei giallorossi, firmato da Strootman, Nainggolan e dalla doppietta di Salah, nel monday night della 33esima giornata di campionato è stato fatale agli abruzzesi, che ora non possono più sperare in nessun miracolo per giocare anche la prossima stagione in Serie A. La squadra allenata da Zdenek Zeman ha infatti 15 punti di distacco dall’Empoli quartultimo. Con 5 partite ancora da giocare, Caprari e compagni potrebbero al massimo agganciare i toscani in classifica, ma non superarli e in caso di arrivo a pari punti, gli scontri diretti sono favorevoli agli uomini di Martusciello. Il Pescara, prossimo avversario del Cagliari, si presenterà quindi al Sant’Elia già retrocesso, mentre i rossoblù dall’altra parte potrebbero festeggiare la salvezza matematica. Il match, in programma domenica alle 15 per la 34esima giornata del campionato di Serie A, non sarà da prendere sottogamba per la squadra di Massimo Rastelli, che vorrà riscattare davanti al proprio pubblico la sconfitta di Udine e festeggiare anche con la matematica una salvezza di fatto conquistata da tempo.