Sant’Elia, mercoledì in comune si discute la variante urbanistica

settimana
© foto www.imagephotoagency.it

Ormai i tifosi del Cagliari sono abituati ad avere a che fare, oltre che con le vicende sportive, anche con i tecnicismi relativi alle burocrazie varie. Successe ai tempi di Is Arenas, oggi il naso affonda nelle carte per capire quanto vicino sia il nuovo stadio che prenderà il posto dell’attuale Sant’Elia. Come noto da tempo, il passaggio fondamentale a questo punto del procedimento è una variante del Piano Urbanistico Comunale che permetta di partire con lo stadio provvisorio e di presentare il progetto definitivo del futuro impianto.
Il Comune di Cagliari ha messo all’ordine del giorno la discussione sulla variante urbanistica per la seduta del Consiglio che si terrà mercoledì 2 novembre alle ore 17:30.

 

Lo snodo è attesissimo poiché si tratta di operare una variazione all’articolo 64 delle Norme Tecniche di Attuazione, ”GN 15 Borgo Sant’Elia – Su Siccu, sottozona GP1, aree pertinenziali Stadio Sant’Elia (unità cartografiche 2c, 2d, 2e, 2f)”. In poche parole un intervento amministrativo indispensabile per permettere agli attuali parcheggi del settore Distinti di ospitare l’impianto provvisorio, e inoltre far cadere la limitazione all’uso prettamente sportivo dello stadio Sant’Elia così da permettere la realizzazione di spazi commerciali al suo interno.

Articolo precedente
Cagliari-Palermo, le probabili formazioni
Prossimo articolo
Cagliari, approvato il bilancio e rinnovato il CdA: ecco la squadra dei dirigenti rossoblù