Verso Cagliari-SPAL, Rafael: «Può essere la partita della svolta»

© foto www.imagephotoagency.it

Rafael torna sulla gran parata su Nalini a Crotone e mette il mirino sulla SPAL: «La stiamo preparando bene, in casa dobbiamo vincere con l’aiuto dei tifosi»

Mandato in campo da pochi secondi per l’infortunio di Cragno, Rafael a Crotone ha dovuto entrare in partita in fretta. L’estremo difensore rossoblù, che con tutta probabilità difenderà i pali del Cagliari anche contro la SPAL, è tornato su quell’episodio ai microfoni de La Nuova Sardegna: «La parata più difficile a Crotone? Quella su Nalini: la palla viaggiava velocemente, ero appena entrato senza essermi riscaldato. Ho avuto fortuna, se non sei caldo neppure parti. Contava andarci». Il portiere brasiliano, come riportato dal sito del Cagliari Calcio, ha proseguito sul risultato colto a Crotone: «Il punto preso a Crotone è preziosissimo, uno scontro diretto. Per come si era messa, il pari è stato importante. Con loro abbiamo vinto in casa all’andata. Tutto buono».

difficilissima, è una buona squadra. Ma per noi può dare la svolta alla stagione, ci stiamo preparando molto bene. Siamo concentrati e decisi, con lo staff tecnico prepariamo tutto nei dettagli e cerchiamo di capire i loro punti di forza, allenandoci per poterli contrastare. In casa dobbiamo vincere con l’aiuto dei tifosi. Abbiamo tre match complicati, ma la testa è sulla SPAL. Pensare a Sassuolo o Chievo non aiuta e si sprecano energie. Febbraio è un mese con partite fondamentali».

Articolo precedente
sardegna arenaCagliari, mattinata alla Sardegna Arena pensando alla SPAL
Prossimo articolo
SPAL, allenamento in vista di Cagliari: rientra Floccari