Pulga: «Sardegna ama il calcio, non siamo ancora salvi. Sau…»

© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Ivo Pulga, tecnico del Cagliari, ha fatto il punto della situazione all’indomani del pareggio contro il Siena: «Non è ancora sicura la salvezza, finché non c´è la matematica certezza bisogna fare più punti possibili però certo che potevamo fare anche di meno. Si è instaurata una mentalità molto positiva, a Cagliari vogliamo raggiungere i 40 punti possibile il prima possibile poi comunque si proverà a fare più punti possibili. Di certo noi non molleremo alla luce di quello che ho detto sulla mentalità che si è costruita a Cagliari. Avevamo studiato la partita in modo particolare, era importante fare risultato, bravi a non far fare gioco al Siena, abbiamo avuto le occasioni migliori e non abbiamo rischiato niente».

Il tecnico prosegue, parlando poi dell’ottima stagione di Marco Sau: «E´ un giocatore al primo anno di serie A, è giovane. Farà altri gol da qui alla fine, può raggiungere ottimi traguardi in questa categoria. Gli manca solo un po´ di esperienza ma può arrivare in grandi squadre».

Pulga commenta anche l’attesa circa la decisione su Cagliari – Roma: «Noi ci auguriamo che questa partita venga rigiocata perchè i punti si conquistano sul campo e se questo sarà fatto ci prepareremo al meglio per affrontare la Roma».

Infine, un commento anche sulla vicenda Is Arenas: «Io credo che il problema del nostro stadio e i problemi che sta passando il nostro presidente si possano risolvere il prima possibile. Quel giorno lì è stato bellissimo, una manifestazione civile con grandi tifosi. La Sardegna spera di risolvere questi problemi perchè è una regione che ama il calcio».

Clima esasperato in Serie A: «Per quanto mi riguarda non ho vissuto quello che ha raccontato Conte. Quando uno vince sempre non può risultare simpatico a tutti ma questo non deve sfociare in offese e violenza. Dobbiamo migliorare perché su questo siamo ancora indietro. Può anche cercarsele ma non bisogna mai andare oltre».

Articolo precedente
Fiorentina, “La Nazione”: Valero, giallo voluto per non saltare il Milan?
Prossimo articolo
Italia, Astori con la nuova maglia della Nazionale (FOTO)