Pescara, Oddo carica i suoi: «A Cagliari per fare la nostra partita, non ci basta il pareggio»

© foto www.imagephotoagency.it

Terzo posto e una lunga serie positiva per il Pescara di Oddo, che nelle ultime nove giornate ha raccolto ben ventitre punti. Un crocevia importante per la stagione dei biancazzurri arriva sabato, quando ad attenderli è il Cagliari e per di più in un Sant’Elia che finora ha visto dodici vittorie rossoblù in tredici gare.
La distanza in classifica è importante, sono dieci i punti che separano la squadra di Rastelli e quella di Oddo: il match di questo fine settimana, pur ancora a distanza dalla fine della corsa, può definire ancora di più i valori della classifica.

 

A CAGLIARI PER VINCERE – Intervenuto oggi in conferenza stampa, Massimo Oddo ha posto l’attenzione sulla partita sottolineando la voglia di andare in Sardegna per giocarsi tutte le carte a disposizione. Queste le sue parole riportate da PescaraSport24: «Nulla è scontato, nemmeno sabato. Dicono sia un turno favorevole al Crotone, ma prima bisogna giocarle le partite. Non è nella nostra mentalità accontentarsi del pari, andremo a fare la nostra partita contro la squadra più forte della B. Proveremo a fare una partita d’attacco, non faremo le barricate. Poi se gli avversari saranno più bravi non ci riusciremo. Per noi non è una partita decisiva: è importante, ma questo Pescara può andarsi a giocare la partita per vincerla. Abbiamo la possibilità di dare un bel segnale al campionato contro una squadra che sin da subito ha messo in chiaro le cose, non attraversando mai periodi negativi. Ha valori tecnici importanti e tante altre caratteristiche che la rendono la più forte. Dobbiamo fare una partita intelligente, attenta, coraggiosa e convinta. Come sempre. Anche se non sempre ci riusciamo».

 

FORMA E INFORTUNATI – Il Pescara recupera tre elementi reduci dalle squalifiche, ma a quattro giorni dalla sfida del Sant’Elia è ancora alle prese col tentativo di recupero di qualche acciaccato. Lo smalto di questa lunga serie positiva si è inoltre un poco appannato nelle ultime due gare, ma Oddo non fa drammi: «Gli infortunati? Non mi piango addosso, mai fatto e non inizierò ora. Campagnaro sta meglio, ha un programma predefinito per rientrare in gruppo a metà settimana e vedremo se ce la farà. Il mio entusiasmo non cala dopo due pareggi, all’esterno forse sì. Prima del Bari in città si respirava molto entusiasmo, dopo due pari sta un po’ scemando. Ma questa è la B, non è scontato battere chi è nelle ultime posizioni».

Articolo precedente
Da Cagliari a Pescara: Simone Aresti, il portiere-goleador
Prossimo articolo
Verso Cagliari-Pescara, i precedenti: ottimo il bottino dei rossoblù