Pepe: «Cagliari forte, all’Udinese spetta un compito difficilissimo»

pepe udinese cagliari
© foto Db Milano 04/10/2009 - campionato di calcio serie A / Inter-Udinese / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Simone Pepe

Verso Udinese-Cagliari, le parole del doppio ex Simone Pepe: «Cagliari è una squadra che gioca bene a calcio perché costruita bene: all’Udinese spetta un compito difficilissimo»

Tra Udine e Cagliari Simone Pepe ha trovato quella continuità che gli ha permesso di fare il grande salto alla Juventus e di confermarsi con l’azzurro della Nazionale. Domani alla Dacia Arena friulani e sardi chiuderanno il loro 2019 e l’ex calciatore, oggi procuratore sportivo, ha detto la sua sul match ai microfoni del Messaggero Veneto: «Il Cagliari ha costruito una squadra impressionante che sa giocare sopra ritmo. Lunedì hanno messo sotto la Lazio per lunghi tratti con un’intensità impressionante nel primo tempo, potevano batterla e hanno perso nel recupero dopo un calo fisiologico, ma questo Cagliari è una squadra che gioca bene a calcio perché costruita bene: all’Udinese spetta un compito difficilissimo. I loro punti di forza sono centrocampo e attacco, meno la difesa. Nainggolan, Nandez, Ionita, Oliva, Simeone, Joao Pedro sono giocatori importanti e quanto alla riscossa di Nainggolan non mi sorprendo, poteva fare comodo a qualunque delle grandi squadre. È motivato e fa la differenza».

UDINESE-CAGLIARI, DIRETTA TV E STREAMING: DOVE VEDERLA

UDINESE-CAGLIARI – Nonostante le differenze di valori, secondo Pepe i padroni di casa potranno fare la loro gara: «La fase difensiva dell’Udinese è un po’ lenta, non sono eccellenti. Ma per le caratteristiche di Okaka e Lasagna la squadra può metterli in difficoltà, specie se concederà al Cagliari di fare la partita e con umiltà cercherà di colpire di rimessa con Lasagna che sa attaccare la profondità. Il punto è che il Cagliari è nettamente più squadra dell’Udinese, ma i risultati non sono scritti».