I pagelloni del Cagliari 2016/17: Salamon

© foto www.cagliarinews24.com

Stagione dai due volti per Bartosz Salamon. Il difensore polacco del Cagliari ha collezionato appena 15 presenze in campionato

Titolarissimo in B, Bartosz Salamon ha faticato a imporsi al suo primo vero anno in Serie A. Massimo Rastelli ha puntato tanto su Bruno Alves – accasatosi pochi giorni fa ai Glasgow Rangers –, affiancando al portoghese prima Ceppitelli, out da febbraio per infortunio, poi Pisacane, proposto al centro della difesa dopo qualche prova non esaltante sulla fascia. Salamon ha saputo aspettare dietro le quinte, senza mai creare malumori all’interno dello spogliatoio. La grande occasione è arrivata il 15 aprile, al Sant’Elia si gioca Cagliari-Chievo. Pisacane è out per squalifica, il 26enne di Poznan è di nuovo tra i titolari dopo quasi quattro mesi. La sua prova convince Rastelli, che lo conferma alla prima dopo Pasqua contro l’Udinese. Alla Dacia Arena non è impeccabile, ma l’ex Samp è tra i migliori una settimana più tardi al Sant’Elia di fronte al suo Pescara. L’ultima gara della stagione la gioca a Napoli, ma al San Paolo non c’è partita per i rossoblù. Ora il difensore classe ’91 è pronto a ripartire, focalizzato su due obiettivi: riconquistare il Cagliari e la maglia della nazionale polacca.

VOTO: 5,5

Articolo precedente
bruno alves cagliari storeI pagelloni del Cagliari 2016/17: Bruno Alves
Prossimo articolo
Finale Playoff Serie B – Pareggio tra Carpi e Benevento: si decide tutto al Vigorito