Nainggolan ritrova la 4. Da Cera ad Herrera, sino a Villa: la storia della maglia

nainggolan cagliari
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

A Cagliari Radja Nainggolan ritrova la maglia numero 4: la eredita, come fu la prima volta, da Daniele Dessena. Da Cera a Villa, passando per Herrera: la storia della 4 rossoblù

Era una delle prime condizioni per il suo ritorno al Cagliari, ha ammesso scherzosamente (ma non troppo…) Radja Nainggolan. Il ritorno in rossoblù del belga coincide anche con il ritorno alla maglia numero 4, indossata nelle ultime quattro stagioni in Sardegna. Un’altra storia che si ripete: vestita la 28 nel 2009/10, la stagione successiva ereditò la 4 da Dessena, partito verso la Sampdoria. Oggi eredita la stessa maglia dallo stesso giocatore, finito al Brescia lo scorso gennaio. Da quando il belga, poco più che ventenne, vestì quella maglia, il 4 è un numero ricorrente della sua carriera: a Roma ha scelto il 44 prima di tornare al 4, all’Inter – considerato che la 4 che apparteneva a Javier Zanetti è intoccabile e che la 44 era di Perisic – ha virato sul 14.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

LA 4 ROSSOBLU – Ma chi, oltre a Dessena e Nainggolan, ha vestito il 4 del Cagliari in passato? Spiccano i campioni d’Italia in rossoblù Cera prima e Poli e Niccolai dopo (nel biennio 1973/75). Poi Quagliozzi (dal ’74 al ’76) e De Paola nella stagione 1990/91. Qualche anno dopo la maglia numero 4 fu prima di Bisoli (che da tecnico rossoblù fu determinante per l’affermazione di Nainggolan) e poi di Pepe Herrera. Tradizione dei centrocampisti interrotta da Matteo Villa, che indossò la maglia numero 4 dal 1993 al 2001. Nel nuovo millennio, oltre ai già citati Nainggolan e Dessena, hanno vestito la 4 rossoblù Modesto, Bega, Capecchi, Budel, Burrai, Tabanelli e Crisetig.