Connettiti con noi

Avversari

Liverani: «Ci teniamo a vincere e dare continuità»

Pubblicato

su

È la vigilia di Parma-Cagliari. Il mister dei ducali Fabio Liverani ha analizzato il match di domani nella solita conferenza pre gara

È la vigilia del match infrasettimanale Parma-Cagliari. Questa mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione della gara da parte di mister Di Francesco e poco fa anche il tecnico dei ducali Liverani ha analizzato, assieme ai giornalisti, lo scontro del Tardini in programma domani sera. Ecco le sue dichiarazioni.

ELEMENTI INSOSTITUIBILI – «Elementi insostituibili ce ne sono in ogni squadra ed è un merito che si prendono i vari giocatori negli allenamenti e nelle partite. Ci sono giocatori che dimostrano di essere importanti e di fare bene e l’allenatore valuta ciò che vede, in questo identikit subentra la parte tattica e di carisma. Nella nostra formazione, sia per scelta che per infortuni, non ho dato continuità ai dieci e ciò fa capire le difficoltà. Chiunque ho chiamato ha risposto presente, però d’altra parte non è facile. Ci sono giocatori, Kurtic soprattutto negli ultimi due anni, che non hanno avuto riposo e ogni tanto vanno in debito d’ossigeno. Sta a me sceglierli quando sono al massimo».

POSSIBILITÀ DI TURNOVER – «È normale che chi ha avuto problemi ha giocato meno, ma è dovuto alla sfortuna e alla pandemia. Ci sarà qualche cambio, all’inizio e durante. Più possiamo attingere alla rosa e più avremo vantaggi. Ci sarà minutaggio alto in queste partite».

IL LAVORO CON I GIOCATORI CHE SI HANNO – «Ci si dimentica che per fare un certo tipo di calcio bisogna farlo un certo tipo di giocatori. I nostri attaccanti hanno delle caratteristiche e noi dobbiamo sfruttarli per le caratteristiche che hanno. Sarà difficile palleggiare con giocatori come Gervinho e Karamoh, non si può ricercare qualcosa che non c’è e bisogna metterli in condizione per esprimersi nelle loro qualità. Non ho né il piacere né il bisogno di far passare “il calcio di Liverani” perché “il calcio di Liverani” si adegua alle caratteristiche dei giocatori. Sarò bravo o meno bravo se tirerò fuori le caratteristiche migliori dai miei giocatori».

L’AVVERSARIO CAGLIARI – «Io non ho partite di Serie A o di Serie B, i punti sono importanti ovunque, ancora di più in questa parte di campionato. Il Cagliari è tra le squadre che lotterà con noi per la salvezza. Il Cagliari ha una squadra importante, ha mantenuto giocatori forti, si è migliorato, vuole fare un campionato di vertice nelle squadre della seconda fascia. Oggi ci divide un punto, noi ci teniamo a vincere e dare continuità sapendo che affrontiamo una squadra che vuole fare il nostro campionato e vuole vincere».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!