Joao Pedro: «Mi sento rinato, voglio tornare più forte di prima»

© foto CagliariNews24.com

Il trequartista brasiliano del Cagliari Joao Pedro ha parlato dopo la sentenza del Tribunale Nazionale Antidoping

Dai 4 anni richiesti dalla Procura Antidoping ai 6 mesi della sentenza di oggi. Joao Pedro non può che essere soddisfatto del verdetto del Tribunale Nazionale Antidoping. Il giocatore del Cagliari tornerà in campo a settembre, dopo che sconterà altri 4 mesi per essere stato trovato positivo in due occasioni (Sassuolo e Chievo Verona) all’idroclorotiazide, un diuretico proibito. Era stato sospeso per 60 giorni, prima di giocare nuovamente l’ultima domenica a Firenze. Mancherà invece nell’ultima e decisiva gara contro l’Atalanta.

LE DICHIARAZIONI – Il trequartista brasiliano rossoblù ha parlato all’uscita dal tribunale: «Sono sempre stato sicuro di non essere colpevole – le parole di JP riportate da Sky Sport – Mi sento rinato dopo aver conosciuto il verdetto, perché con la richiesta di quattro anni da parte della Procura non era più una questione di carriera o professionale, ma umana. È una vittoria che il Tribunale abbia creduto all’assenza di malafede e ora voglio tornare più forte di prima. Mi dispiace soltanto non poter aiutare la mia squadra a conquistare la salvezza, ma sono sicuro che anche senza di me se la caverà alla grande».

Articolo precedente
cagliariCagliari, lavoro tattico in vista dell’Atalanta. Ancora out Castan
Prossimo articolo
cagliariCagliari-Atalanta, arbitra Massa: i precedenti