Joao Pedro, il legale: «Positivo per colpa di un integratore contaminato»

joao pedro cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Oggi Joao Pedro è stato ascoltato dal procuratore Fabio Filocamo per chiarire la sua posizione in merito alla positività all’idroclorotiazide. Presenti a Roma anche il legale e l’agente del giocatore del Cagliari

Prima udienza davanti alla procura antidoping di Nado Italia per Joao Pedro. Il brasiliano, sospeso in via cautelare perché risultato positivo all’idroclorotiazide dopo Sassuolo-Cagliari e Chievo-Cagliari, è stato ascoltato oggi a Roma dal procuratore Fabio Filocamo. Il numero 10 è stato accompagnato dal legale Ernesto De Toni e dall’agente Gaetano Mari. A margine dell’audizione De Toni, raggiunto da Ansa.it, ha chiarito la posizione del suo assistito. «Oggi che ha visto la procura è molto più sereno perché ha potuto spiegare. Lui non ha fatto nulla, sicuramente è qualcosa di non voluto. Colpa di un integratore contaminato? Non può esserci altra spiegazione», il commento del penalista. De Toni ha poi evidenziato il fatto che Joao Pedro non è stato trovato positivo dopo la gara col Napoli. «Questo è sintomatico e ci rende molto più fiduciosi».

Articolo precedente
barella cagliariCagliariNews’ Award, a Benevento sale in cattedra Barella
Prossimo articolo
crociato melchiorri cagliariDoppietta di Melchiorri, il Carpi batte la Pro Vercelli