Connettiti con noi

Hanno Detto

Semplici: «Il pareggio ci dà fiducia ma potevamo fare molto di più»

Pubblicato

su

Le parole di Leonardo Semplici al termine della partita Cagliari-Fiorentina conclusasi per 0-0. Il pareggio non basta per la salvezza

Cagliari-Fiorentina doveva essere una partita fondamentale per aggiudicarsi una salvezza così tanto agognata. Entrambe le squadre si portano a casa un punto. Per i rossoblù la corsa salvezza continua. Leonardo Semplici ha commentato così ai microfoni di Dazn il match di oggi giocato alla Sardegna Arena.

PAREGGIO – «Potevamo e dovevamo dare di più. Con una vittoria oggi avremmo concluso il nostro campionato. Domenica abbiamo speso tanto, questa è stata una partita difficile dove ci è mancato il coraggio. È un punto che ci dà fiducia ma è chiaro che ora dobbiamo fare di più».

STANCHEZZA – «Stanchi? No, lo abbiamo dimostrato a Benevento.Quando giochi ogni due giorni è difficile recuperare ma oggi il problema è stato l’aspetto mentale nonostante la voglia di vincere. C’è stata paura di perdere».

MODULO – «Nel primo tempo non abbiamo fatto male ma non riuscivamo ad andare in area, quindi ho preferito tornare a una nostra certezza. Davanti non siamo stati pericolosi anche se ho cercato di avvicinare Joao Pedro a Pavoletti. Sono partite difficili da interpretare, sai che non puoi mancare un obiettivo. Non è stata una bella partita, siamo un po’ delusi ma non ci scoraggiamo».

FUTURO- «Il mio futuro? Ora sono impegnato in questo obiettivo. Bisogna arrivare a portare la nave in porto, dopo aver raggiunto l’obiettivo si parlerà di quello che sarà. Ora ci ricarichiamo, domenica ci aspetta una partita difficile a San Siro».

DELUSIONE? – «Da fuori si parla bene, io avrei tentato qualcosa in più. La nostra rincorsa, la nostra rimonta è sotto gli occhi di tutti. Mentre prima non avevamo niente da perdere, ora, invece, abbiamo un sacco in ballo. È stata una partita da pareggio, complimenti alla Fiorentina, una grandissima squadra».

IL CERCHIO FINALE – «Abbiamo dato continuità, c’era un po’ i delusioni ma ho comunque fatto i miei complimenti ai ragazzi. Non è facile giocare a questi ritmi partite così importanti. davanti a noi abbiamo ancora altri punti da fare».