Connettiti con noi

2013

Il Pagellone di Cn 24 – Davide Astori

Pubblicato

su

Diciamolo subito, quello appena concluso non è stato il miglior campionato di Astori da quando gioca nel Cagliari.
Nell’arco di questi anni in rossoblù il difensore bergamasco è cresciuto in modo fantastico, diventando via via uno dei difensori più forti dell’intera serie A.

Proprio in virtù delle aspettative riposte in lui da tifosi e staff tecnico saltano all’occhio i rovesci di questa stagione, dai due cartellini rossi a qualche rischio di troppo, per tacere di qualche sfortunatissima deviazione nella porta di Agazzi.

Fin qui i lati negativi della stagione, ma si tratta (e va sottolineato) di piccoli episodi che non riescono a guastare quanto di buono fatto, ancora una volta, per i colori rossoblù. Il rendimento medio di Astori è infatti spaventosamente alto, parliamo di un giocatore che impressiona per sicurezza ed efficacia, uno dei più forti difensori dell’intera serie A.

Naturalmente perché un calciatore giri a pieno regime è necessario che il reparto cui appartiene funzioni, e non a caso la crescita di Rossettini è coincisa con un innalzamento anche delle prestazioni di Davide. Quello del centrale difensivo è un ruolo delicato, che il nostro ha sempre dimostrato di saper ricoprire in modo eccellente. Il fatto che sia nel mirino di grandi club a livello nazionale e non solo è un chiaro indice della cifra altissima del giocatore.

Astori di fatto è uno dei patrimoni più preziosi del Cagliari, e questo sia che lo si voglia intendere come valore di mercato che come caratura tecnica: non è un caso se da qualche anno il livello della retroguardia rossoblù è alto, e i troppi gol subiti quest’anno non fanno scricchiolare la struttura. Tanti infatti sono figli di partite andate alla deriva, in cui si sono presi quattro gol ma poco sarebbe cambiato se fosse stato uno solo.

Il gran campionato del Cagliari passa anche per lui, e questo vale tanto per quel che riguarda l’aspetto squisitamente tecnico quanto per l’Astori visto fuori dal campo. Per ottenere i risultati strabilianti di questa stagione è stata fondamentale anche l’amalgama personale dei giocatori, e Davide ha avuto il suo ruolo anche nel fare gruppo.

Voto 7: giocatore di livello altissimo, qualche piccola incertezza lo rende semplicemente umano (e non capita tutti gli anni). Ora che l’intesa con Rossettini  è trovata, il prossimo anno potremmo goderci una coppia difensiva coi fiocchi. Astori sarà importantissimo per il Cagliari se resterà a difendere i colori rossoblù, lo sarà altrettanto se dovrà essere la sua cessione a salvare i conti della società

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.