Iglesias e Carbonia si candidano per ospitare il Cagliari

© foto www.imagephotoagency.it

In vista dei lavori previsti per la costruzione del nuovo stadio del Cagliari (tra il 2017 e il 2019), i comuni sardi fanno a gara per ospitare i rossoblù nelle due stagioni che priverebbero la squadra dello stadio della città. Tra le ipotesi Olbia e Quartu (con il vecchio Is Arenas), Carbonia e Iglesias si sono offerte di ospitare il club di Tommaso Giulini.

 

Carbonia propone il comunale “Zoboli” come casa provvisoria, mentre Iglesias risponde con il “Monteponi”, ristrutrato nel novembre del 2014 e che era stato inaugurato proprio dal Cagliari di Zeman in un’amichevole durante la pausa nazionali.

 

“Lo scorso 27 novembre il Sindaco di Iglesias, Emilio Gariazzo – si legge sulla pagina Facebook del Comune – ha manifestato al Cagliari Calcio la volontà di ospitare la squadra nello Stadio Monteponi durante i lavori di riqualificazione dello stadio Sant’Elia. Nella stessa missiva il primo cittadino ha ricordato i momenti di grande festa vissuti il 14 novembre 2014 per l’inaugurazione dello storico Stadio Monteponi a seguito del rifacimento del manto erboso e dei lavori di messa in sicurezza. Un entusiasmo nato dall’amichevole inaugurale che ha avuto come protagonista proprio il Cagliari Calcio, oggetto di grande affetto dei tifosi. Lo stadio Monteponi, inaugurato nel 1948, è un impianto sportivo al centro della città, la cui storia è intimamente legata al gruppo sportivo del Dopolavoro della Minera di Monteponi”.

 

 

 

IL MONTEPONI DISPONIBILE AD OSPITARE IL CAGLIARI CALCIO DURANTE I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELLO STADIO SANT’ELIALo…

Posted by Comune di Iglesias on Domenica 3 gennaio 2016

Articolo precedente
Cagliari, domani la ripresa degli allenamenti ad Assemini
Prossimo articolo
Crotone, ripresa fissata per il 6 gennaio: squali in ritiro a Catania