Ibarbo: «Voglio terminare la Copa Libertadores, chi mi vuole dovrà aspettare»

© foto www.imagephotoagency.it

Victor Ibarbo torna a parlare dalla Colombia e più che fare luce sul suo futuro scompiglia ancora le carte di quella che si sta rivelando una telenovela di mercato. Come noto, il giocatore è vincolato da un contratto che lo lega al Cagliari ma si trova in prestito all’Atletico Nacional da gennaio scorso. Un prestito la cui scadenza era stata prevista per il 30 giugno, ma lo sviluppo della stagione colombiana sta portando Ibarbo a puntare i piedi per restare oltre il termine stabilito.

 

L’Atletico Nacional, recentemente eliminato ai rigori nelle semifinali playoff di camponato, è atteso il 7 e il 14 luglio dalle semifinali della Copa Libertadores contro il San Paolo, e il calciatore non vuole sentirne di lasciare il club prima di allora. Intervenuto ai microfoni della radio colombiana minuto30.com, Ibarbo è tornato sull’argomento: «Ci sono diversi club interessati a me. Quello che ho detto al mio agente è che in ogni caso voglio trasferirmi solo verso l’inizio del campionato, a prescindere da quale sarà la squadra. Questo per avere il tempo di continuare la Copa Libertadores con l’Atletico Nacional. La squadra che mi vorrà, a titolo definitivo o in prestito, dovrà pazientare anche se questo comporterà saltare parte della preparazione estiva. Con un club c’è già un gradimento di massima, ma ancora non c’è nulla di concreto».

 

Una posizione non proprio condivisa dal Cagliari, che attende il ritorno del calciatore per trovargli una nuova destinazione e ricavare denaro fresco per il mercato estivo. Sulle tracce di Ibarbo c’è sempre il Panathinaikos allenato da Stramaccioni che stravede per l’esterno, più tiepide al momento le attese di Valencia e Galatasaray che si erano interessate nelle scorse settimane.

Articolo precedente
Euro 2016, oggi l’esordio del Portogallo di Bruno Alves
Prossimo articolo
Cagliari, la vittoria del campionato in una figurina speciale