Gravina: «Le decisioni del Governo ci consentono di riprendere»

gravina serie a algoritmo
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le ultime decisioni del Governo, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha emanato un comunicato sulla ripartenza degli allenamenti

Nella serata di ieri sono arrivate le ultime decisioni del Governo sull’inizio della fase 2 per l’emergenza coronavirus. In merito a quanto dichiarato dal Premier Giuseppe Conte, dal 18 maggio sarà possibile la ripresa degli allenamenti per gli atleti di sport collettivi. Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, facendo riferimento alle parole del Presidente del Consiglio, ha emanato sul sito ufficiale della federazione un comunicato riguardante la questione training: «Lavoriamo per far ripartire il calcio in sicurezza, non per farlo ripartire e basta. Continueremo a dialogare con le istituzioni animati dallo spirito di collaborazione che ci ha sempre contraddistinto, avanzando proposte, recependo osservazioni e proponendo soluzioni. Abbiamo sempre affermato di voler ripartire quando ci sarebbero state le condizioni e l’orizzonte prospettato dal Governo ci consente di farlo. Siamo convinti della strada che abbiamo intrapreso perché è seria e responsabile, l’unica che persegue l’interesse generale del sistema e quello più complessivo dello sport italiano che, per diversi motivi, sarebbe anch’esso danneggiato dallo stop definitivo del campionato di Serie A». Gravina è inoltre ritornato anche sul discorso del protocollo redatto dalla commissione medico-scientifica della FIGC per il quale ha affermato che, nonostante la rigorosità, verrà comunque integrato e modificato recependo le indicazioni dello stesso Comitato del CONI: «Una volta migliorato, ci potranno essere tutti i presupposti per il via libera definitivo al 18 maggio».

SIAMO ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!