Coronavirus, la Figc chiede aiuto al Governo: le proposte

vicepresidente fifa
© foto www.imagephotoagency.it

Emergenza Coronavirus, il calcio chiede aiuto al Governo: nel documento della Figc la richiesta di riconoscimento dello stato di crisi e una serie di provvedimenti economici

Il pallone è fermo ormai da settimane, l’emergenza Coronavirus rischia di sgonfiarlo. La Figc chiede allora l’aiuto del Governo per provare a stabilire le condizioni necessarie a una futura ripresa. Perché il calcio italiano possa sopportare la stasi attuale e tornare in attività, secondo il presidente federale Gravina, sono necessari gli interventi delle istituzioni con una serie di provvedimenti speciali e urgenti. Nel documento che sarà consegnato oggi, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, si chiede che venga immediatamente riconosciuto lo stato di crisi. Fra gli interventi auspicati anche la sospensione del canone di affitto degli stadi, l’estensione della cassa integrazione alle serie B e C, un fondo speciale salva-calcio.