Il doppio ex Cera: «Verona-Cagliari, sono molto curioso»

Cera
© foto Wikimedia Commons

Sabato sera il Cagliari sarà di scena sul campo dell’Hellas Verona: parla il doppio ex Pierluigi Cera, capitano dei rossoblu dello scudetto

Verona, Cagliari e Cesena: nella carriera di Pierluigi Cera sono poche le maglie vestite. Tutte esperienze importanti per l’ex libero. Nato a pochi chilometri da Verona, proprio là ha iniziato la carriera prima di approdare al Cagliari nel 1964. A fine decennio lo storico scudetto, da capitano, per la squadra di Scopigno (qui la nostra esclusiva per il cinquantenario del tricolore). Sabato sera Verona e Cagliari si sfideranno in un Bentegodi deserto ed un’atmosfera surreale: «Impossibile fare pronostici. Si ritorna in campo dopo tutto questo tempo, chissà le squadre come risponderanno – ha spiegato Cera a Il Corriere di Verona -. L’Hellas ha un’ottima classifica, il Cagliari ce l’ha avuta ma non corre rischi per la salvezza. Sono molto curioso, ma che malinconia gli stadi vuoti. Senza tifosi io non ho mai giocato».

50 ANNI FA LA PARTITA DEL SECOLO: TANTI ROSSOBLU ALL’AZTECA

Una sfida che sancirà il ritorno della Serie A dopo oltre tre mesi: «A essere sincero, non sono proprio favorevole, ma il mondo del pallone è fatto di interessi economici e di contratti da rispettare, non si poteva fare altrimenti. Speriamo che si veda del bel gioco. Tutto sommato, il calcio d’estate non è che sia una novità, non le pare? Allo stadio non ci si può andare, mettiamoci in poltrona e godiamoci queste partite».