Ceppitelli: «Cagliari, un bel gruppo che lavora per crescere»

© foto CagliariNews24.com

Il capitano del Cagliari Luca Ceppitelli ha parlato nel ritiro di Aritzo al termine dell’allenamento mattutino

Dopo l’allenatore (qui le parole di Maran), è il turno del capitano. Secondo giorno di allenamenti nel ritiro di Aritzo per il Cagliari, che questa mattina ha svolto la prima delle due sedute previste per oggi. Al termine delle fatiche sul campo dello stadio del Vento, ha preso la parola Luca Ceppitelli, il capitano della squadra.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

LE DICHIARAZIONI – «Qua ad Aritzo ci sentiamo a casa. Affrontare il ritiro da capitano mi fa piacere, stiamo lavorando per crescere. È un anno importante per la società, è quello del centenario e noi giocatori vogliamo fare qualcosa di importante. Non ci sono state difficoltà per il mio rinnovo, al rientro delle vacanze abbiamo fatto subito e ne sono felice. Iniziare la preparazione con un allenatore che conosciamo già è un vantaggio, possiamo saltare dei passaggi e dedicarci alla crescita. Rispetto allo scorso anno dobbiamo crescere quanto a mentalità, in alcune occasioni ci siamo lasciati un po’ andare ed è qualcosa che dobbiamo cambiare. Joao Pedro? Si impegna sempre al massimo, per noi non è mai stato in discussione. Nazionale? Resta un sogno, qualcosa in cui spero: lavoro tutti i giorni per i colori del Cagliari, se dovesse arrivare anche l’azzurro sarei orgoglioso».

BARELLA – «Le valutazioni le fa la società insieme a Nicolò. Se il suo destino sarà in una grande squadra saremo felici per lui, si è guadagnato sul campo i massimi livelli. Poi starà al club sostituirlo con giocatori di altrettanto valore, lasciamo fare alla dirigenza».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Aritzo Sergio Cadeddu