Cassano: «Torno a giocare solo per il Cagliari e l’Entella»

© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Cassano, dopo la rescissione con l’Hellas Verona, manda ancora segnali d’amore al Cagliari

Antonio Cassano e il Cagliari, una suggestione mai tramontata nella testa dell’attaccante barese. L’ex fantasista – tra le tante – di Roma e Real Madrid, si è reso protagonista nell’estate del calciomercato con l’Hellas Verona. La firma, poi il ritiro, poi il ripensamento e infine la rescissione di contratto. Lui però spera ancora di tornare a giocare, come svela nell’intervista a La Gazzetta dello Sport«Chi sa giocare può anche stare fermo però mi sono dato un termine. Se non arriva la chiamata giusta entro settembre smetto. Sono senza agente: chi mi vorrà saprà come contattarmi». E in questo momento nella testa di Cassano ci sono solo due squadre: «Quali squadre potrebbero convincermi a rientrare? Entella o Cagliari. In questo momento nient’altro».

PERCHÉ CAGLIARI – Cassano spiega anche perché tornerebbe solo per queste due squadre: «All’Entella perché con Gozzi ho un rapporto che va al di là del calcio. A gennaio c’era stata una stretta di mano però poi non me la sono sentita di andare in B. L’ho spiegato anche a lui, mi ha capito. E lo ringrazio. Ora sono pronto: portare in A l’Entella diventerebbe il mio sogno. A Cagliari invece ritroverei Tibaudi, il mio preparatore storico: lui sa come allenarmi. E poi io amo la Sardegna e la sua gente, ci vado in vacanza ogni anno. Con Giulini c’è stima e simpatia reciproca».

Articolo precedente
Cagliari, seduta pomeridiana ad Asseminello. Ancora a parte i soliti Rafael e Melchiorri
Prossimo articolo
Milan, vittoria per 1-0 e prove di 3-5-2 nel playoff di Europa League