Carli: «Stimo gli arbitri, però serve chiarezza. Barella? Tenerlo è un sogno ma…»

carli calciomercato cagliari
© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Cagliari, parla Marcello Carli. Il direttore sportivo del club rossoblù distende gli animi dopo le recenti polemiche e parla del futuro della squadra

A due giorni da CagliariLazio fa sentire nuovamente la sua voce Marcello Carli. Dopo la sfuriata in diretta tv nel dopo partita del San Paolo, il direttore sportivo dei rossoblù torna sull’argomento arbitri ma stavolta per stemperare i toni. In un’intervista a gianlucadimarzio.it Carli amplia i confini del discorso: «È normale che nel post-partita ci siano toni del genere, sopratutto dopo quanto accaduto. Voglio sottolineare una cosa: ho una stima profonda e sincera per il lavoro degli arbitri italiani, penso siano i migliori in Europa, ma ci vorrebbe un po’ di chiarezza su certi episodi, tutto qua. Ho fiducia e stima del loro lavoro, e i miei toni erano anche per voler difendere i tifosi del Cagliari, vista l’importanza della partita».

In vista del mercato estivo impossibile poi non toccare il tema legato al futuro del gioiellono di casa, Nicolò Barella: «Tenerlo rimane un sogno, ma non so se realizzabile, devo essere onesto. Ci sono due squadre italiane che lo vogliono. Vedremo.. l’anno scorso abbiamo rifiutato tante offerte, come quella dell’Atletico Madrid in estate. Ad oggi però non so davvero se rimarrà o meno. La sicurezza di tenerlo non c’è, mentre a gennaio non abbiamo preso in considerazione nessuna ipotesi. Certamente, se dovesse partire, lo dovremmo rimpiazzare». Sulle strategie per la rosa del Cagliari 2019/2020 Carli ha le idee chiare: «Cercheremo di consolidare quanto fatto l’anno scorso e ci rinforzeremo. Secondo me ci sono almeno 2-3 giocatori che per motivi diversi non si sono ancora espressi al massimo delle loro potenzialità. Klavan, Birsa e Castro: ripartiamo anche da loro, per noi saranno come dei nuovi innesti»