Cagliari-Torino 0-4, pagelle e tabellino

© foto CagliariNews24.com

Cagliari-Torino, 30ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il Cagliari crolla (letteralmente) nel secondo tempo. Dopo una prima frazione giocata forse meglio dei granata, i rossoblù subiscono il cambio di modulo degli avversari nei primi minuti della ripresa e il Torino trova il gol due volte in 4′ con Iago Falque e Ljajic. La partita, virtualmente, si chiude già al 20′ del secondo tempo. Nel finale arrivano anche i gol di Ansaldi e Obi che aumentano il passivo. L’uscita dei rossoblù è accompagnata dai fischi della Sardegna Arena. Ora il Cagliari è atteso da due trasferte importanti contro Genoa e Verona nella prossima settimana.

Cagliari-Torino 0-4, tabellino e pagelle

Marcatori: 61′ Iago Falque (T), 65′ Ljajic (T), 79′ Ansaldi (T), 88′ Obi (T)

CAGLIARI (3-5-2): Cragno 5.5; Romagna 5, Ceppitelli 5, Castan 5; Faragò 5.5, Deiola 5 (dal 62′ Ceter sv), Barella 5.5 (dall’87’ Dessena sv), Padoin 5, Miangue 5.5; Sau 5 (dal 71′ Han sv), Pavoletti 5.
A disposizione: Crosta, Rafael; Andreolli, Lykogiannīs, Pisacane; Caligara, Cossu, Ioniță; Giannetti.
Allenatore: Lopez 4.5

TORINO (3-5-2): Sirigu 6; N’Koulu 5.5 (dal 46′ Bonifazi 6), Burdisso 6, Moretti 6; De Silvestri 6, Acquah 5.5 (dal 53′ Ljajic 7), Rincon 6.5, Baselli 6, Ansaldi 7.5; Iago 7.5 (dal 77′ Obi 6.5), Belotti 6.
A disposizione: Coppola, Ichazo, Barreca, Valdifiori, Berenguer, Edera.
Allenatore: Mazzarri 6.5

Arbitro: La Penna di Roma 1

Ammoniti: Ansaldi (T)

Cagliari-Torino, diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Cagliari crolla (letteralmente) nel secondo tempo. Dopo una prima frazione giocata forse meglio dei granata, i rossoblù subiscono il cambio di modulo dei granata nei primi minuti della ripresa e il Torino trova il gol due volte il 4′ con Iago Falque e Ljajic. La partita, virtualmente, si chiude già al 20′ del secondo tempo. Nel finale arrivano anche i gol di Ansaldi e Obi che aumentano il passivo.

45′ – La Penna evita di concedere recupero: Cagliari-Torino finisce qui, fischi della Sardegna Arena sui rossoblù, crollati nel secondo tempo

43′ – 🔄 Nel frattempo era entrato in campo Dessena per Barella, uscito tra gli applausi

43′ – ⚽ POKER TORO: l’addetto al VAR Pasqua rettifica, il gol di Obi è valido. Toro sul 4-0

41′ – Obi mette in porta il gol dello 0-4, La Penna annulla per un fuorigioco dubbio: è in corso il silent check

41′ – Il Cagliari cerca il gol gol della bandiera con continui cross dalla sinistra: nulla da fare

40′ – Baselli a terra con i crampi. Il centrocampista granata deve resistere: Mazzarri ha esaurito le sostituzioni

38′ – Prova a tirar fuori il carattere la squadra di Lopez, il cross di Romagna è però bloccato da Sirigu

37′ – Gara virtualmente chiusa dal secondo gol granata, dopo il tris il toro controlla

34′ – TRIS TORINO: Ansaldi rientra dalla sinistra con caparbietà e tecnica e scocca il tiro sul primo palo. Cragno battuto e 3-0 Toro

32′ – 🔄 Ultimo cambio di Mazzarri: entra Obi per Iago Falque. Si torna al 3-5-2 con Ljajic alle spalle di Belotti

32′ – C’è solo il Torino in campo, Cagliari demotivato

27′ – Punizione dal limite corto destro per il Cagliari dopo un fallo di Rincon su Faragò: va BArella al cross, Ceppitelli non riesce a colpire in avvitamento

26′ – 🔄 Altro cambio nel Cagliari: dentro Han per Sau

25′ – Barella steso da Ansaldi, giallo per lui

23′ – Corner per i granata, ora sulle ali dell’entusiasmo. Il Cagliari prova la ripartenza ma ha subìto il colpo del doppio svantaggio in quattro minuti

20′ – ⚽ RADDOPPIO TORINO: Iago Falque serve Ljajic, lasciato colpevolmente solo nel cuore dell’area dalla difesa sarda. Il numero 10 granata non trova opposizione e con l’interno destro batte Cragno

17′ – Pavoletti di testa sul cross da corner di Barella, palla a lato

17′ – 🔄 Prova a scuotersi il Cagliari. Anche Lopez manda segnali: dentro Ceter per Deiola

16′ – ⚽ GOL DEL TORINO: Belotti va via in area e calcia, Cragno manda sul palo ma la palla arriva a Iago Falque che da due passi non sbaglia il tap-in

13′ – Azione insistita del Toro, che da qualche minuto ha aumentato l’intensità. Cagliari ora un po’ intimidito ed in difficoltà dopo il cambio di modulo degli avversari

11′ – Ci prova Ljajic, tiro su Ceppitelli

9′ – Acquazzone improvviso sulla Sardegna Arena: si intensifica il vento ed inizia anche a grandinare

9′ – Secondo cambio nel Torino: esce Acquah per Ljajic. Mazzarri passa al 4-3-3

7′ – Sau al tiro di prima, Sirigu reattivo sulla conclusione improvvisa dell’attaccante

6′ – Terzo cross di fila per il Torino, stavolta Cragno esce basso e risolve

5′ – Cross dalla bandierina di destra, Deiola manda in angolo. Va Baselli, cross morbido e colpo di testa di Burdisso: deviazione, Cragno spiazzato e palla che esce lenta sul fondo

5′ – Punizione dalla trequarti per il Toro, che tenta lo schema: palla sul secondo palo e sponda di Ansaldi, la difesa mette in calcio d’angolo

3′ – OCCASIONE TORO: Riparte il Torino con Falque, che serve Ansaldi in area: tiro e gran risposta di Cragno. Sulla ribattuta arriva Belotti ma Cragno e Castan salvano tutto!

2′ – E’ partito forte il Cagliari, che resta sbilanciato in avanti

1′ – Il Cagliari guadagna subito un angolo. Cross dalla destra di Barella, altro corner. Rincon allontana ma Deiola ripropone verso Barella, la difesa chiude dopo un flipper

1′ – 🔄 Tutto pronto per la ripresa: nel Torino esce N’Koulou per Bonifazi

SINTESI PRIMO TEMPO – Avvio lento, le squadre si studiano. Ma dopo pochi il Torino alza il baricentro e schiaccia il Cagliari nella sua metà campo. Con il passare dei minuti i rossoblù alzano intensità e baricentro e vanno vicini al gol con Deiola, che fallisce l’appoggio in rete da pochi passi (in precedenza Baselli aveva sfiorato il vantaggio granata calciando fuori dal limite dell’area piccola). Il Cagliari cresce e riesce a creare azioni pericolose: quella più rilevante capita a Padoin che, dopo un ottimo stop a seguire, si porta di fronte a Sirigu e calcia, bravo il portiere a chiudere lo specchio mandando sul palo esterno la palla.

45’+2′ – Nessuna conseguenza dell’episodio di poc’anzi: Castan era caduto a terra dopo una botta sulla testa. Il difensore centrale sembrava in anticipo sull’avversario ma La Penna, dopo rapido consulto con il VAR, ha lasciato correre. Finisce qui il primo tempo del match

45’+1′ – Corner Cagliari, allontana il Torino. Ci prova ancora il Cagliari. Castan a terra in area si lamenta. La Penna fischia parla in auricolare con gli assistenti al VAR

45′ – Ci sarà un minuto di recupero

44′ – Si rivede in avanti il toro: corner dalla destra, ci prova Belotti ma manda alto di testa

40′ – Bella giocata di Faragò, che ruba palla, va via sulla destra e si appoggia a Pavoletti, che ci prova dalla distanza: palla alta

38′ – Apertura di Barella per Miangue, che sfida De Silvestri in velocità e va al cross morbido in area. Pavoletti è mal posizionato e tenta di colpire in equilibrio precario senza riuscire a rendersi pericoloso

35′ – Ora è il Cagliari che tenta di fare la partita ed il Torino tenta di rubare palla e ripartire

33′ – Ceppitelli prima ferma Iago Falque, poi si libera di un attaccante con una bella finta prendendosi gli applausi della Sardegna Arena

31′ – OCCASIONE CAGLIARI! Padoin si inserisce alle spalle dei difensori coi tempi giusti e dopo un ottimo stop calcia a tu per tu con Sirigu, il portiere è strepitoso nel toccare il tanto che basta per mandare sul palo esterno!

28′ – Errore di Baselli, Faragò ruba palla e tenta il pallonetto con Sirigu fuori dai pali. Il pallone, colpito male, finisce in curva

27′ – Ritmi ora più lenti, il Torino prova a ragionare per aprire le maglie della difesa sarda

24′ – Numero di Ansaldi, che lascia sul posto Faragò e Deiola. L’esterno va al tiro da posizione defilata, Cragno blocca

23′ – Tanti errori tecnici da parte delle due compagini, evidenziati da un ritmo di match sostenuto e dai troppi tentativi di giocare a palla alta

19′ – Barella, appena tornato in campo, cerca Sau di prima intenzione. Bella giocata del 18 rossoblù ma l’attaccante parte leggermente in anticipo: La Penna fischia offside

19′ – Riprende il gioco, qualche protesta dei rossoblù per il contatto di poco fa

18′ – Scontro aereo Barella-Acquah, il sardo resta a terra dolorante. Staff medico rossoblù in campo

17′ – Gara ora equilibrata, le due squadre tendono a cercare la profondità con dei lanci lunghi che però non mettono nelle migliori condizioni i rispettivi attaccanti

14′ – N’Koulou pasticcia ed è costretto al fallo per non far scappare Padoin. Punizione dalla sinistra, una sorta di corner corto, per il Cagliari: palla allontanata da Ansaldi

12′ – Prova a rispondere il Torino: punizione dalla destra di Falque, allontana Barella. Ma il toro rimane in avanti

11′ – OCCASIONE CAGLIARI! Punizione dalla destra, Pavoletti prolunga sul secondo palo dove c’è Deiola, che colpisce male sotto porta!

10′ – Meglio il Torino negli ultimi minuti. Il Cagliari mantiene un baricentro troppo basso e soffre le offensive dei granata. Ora i rossoblù provano ad uscire

7′ – Azione insistita del Torino, Baselli riceve in area da Rincon e calcia fuori dal limite dell’area piccola!

4′ – Qualche difficoltà in impostazione anche per gli ospiti, che cercano la profondità senza però riuscire a fare male alla difesa isolana

4′ – Il Cagliari prova ad uscire con il fraseggio dal pressing granata ma regala un fallo laterale

2′ – Subito pressing alto del Torino, che va con Belotti e Falque a disturbare l’impostazione dei difensori rossoblù

1′ – Primo pallone del Toro, recupera la sfera il Cagliari

Minuto di silenzio per ricordare Emiliano Mondonico, scomparso negli scorsi giorni

Squadre in campo: Cagliari in rossoblù, Torino in completo dorato

14:03 – Rese note le formazioni ufficiali: Lopez Lancia Deiola dal 1′ al posto di Ionita, Romagna vince il ballottaggio con Andreolli e compone la difesa insieme a Ceppitelli e l’ex granata Castan. In avanti Sau-Pavoletti. Nel 3-5-2 granata c’è De Silvestri, che ha recuperato in extremis ed andrà a posizionarsi a destra nel centrocampo a 5 guidato da Rincon. In avanti spazio alla coppia Iago Falque-Belotti, panchina per Ljajic.

Cagliari-Torino, formazioni ufficiali

Nessuna sorpresa nel Cagliari scelto da Lopez per la sfida contro il Torino, eccetto Alessandro Deiola. Il centrocampista di San Gavino Monreale sostituisce Ionita, reduce dagli impegni con la nazionale. In difesa spazio al trio ormai rodato formato da Romagna, Ceppitelli e l’ex Castan. Come annunciato in conferenza stampa a far da spalla a Pavoletti c’è Marco Sau, che ritrova il posto da titolare dopo 7 partite. Farias, convocato nonostante il problema muscolare accusato ieri, andrà in tribuna. Dall’altra parte Mazzarri schiera un 3-5-2 con N’Koulou, Burdisso e Moretti di fronte a Sirigu. A centrocampo spazio sulla destra per De Silvestri (che ha recuperato dall’infortunio), sull’out opposto Ansaldi con Rincon in regia. In avanti la coppia Iago Falque-Belotti.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Romagna, Ceppitelli, Castan; Faragò, Deiola, Barella, Padoin, Miangue; Sau, Pavoletti.
A disposizione: Crosta, Rafael; Andreolli, Lykogiannīs, Pisacane; Caligara, Cossu, Dessena, Ioniță; Céter, Giannetti, Han.
Allenatore: Lopez.

TORINO (3-5-2): Sirigu; N’Koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Acquah, Rincon, Baselli, Ansaldi; Iago Falque, Belotti.
A disposizione: Coppola, Ichazo, Barreca, Bonifazi, Obi, Valdifiori, Berenguer, Edera, Ljajic.
Allenatore: Mazzarri.

Cagliari-Torino, probabili formazioni e prepartita

In vista delle tre gare ravvicinate Lopez potrebbe operare qualche modifica all’11 standard. Probabile turno di riposo per Romagna: al suo posto pronto uno tra Andreolli e Pisacane. Sulla fascia sinistra spazio a Miangue con Lykogiannis in panchina. In attacco invece insieme a Pavoletti ci sarà Sau, preferito a Farias e Han. Tante novità in casa granata. Mazzarri prova a uscire dalla crisi passando alla difesa a tre. Davanti a Sirigu ci saranno N’KoulouBurdisso e Moretti. Da valutare le condizioni di De Silvestri, rientrato in gruppo soltanto giovedì. Il tecnico granata potrebbe spostare Ansaldi a destra, affidando la fascia sinistra all’ex rossoblù Barreca. Attacco sulle spalle di Iago Falque Belotti.

Cagliari-Torino, i probabili undici di Lopez e Mazzarri

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Andreolli, Ceppitelli, Castan; Faragò, Ionita, Barella, Padoin, Miangue, Sau, Pavoletti.
All. Diego Lopez.

TORINO (3-5-2): Sirigu; N’Koulou, Burdisso, Moretti; Ansaldi, Obi, Baselli, Rincon, Barreca; Iago Falque, Belotti.
All. Walter Mazzarri.

Cagliari-Torino, la vigilia di Lopez e Mazzarri

Questo uno stralcio della conferenza stampa di Lopez: «Quando inizia un ciclo di partite ravvicinate è sempre importante iniziare bene. Sono gare in cui possiamo fare punti, fa la differenza la voglia di risultato e noi dobbiamo averla. Quando abbiamo pareggiato a Benevento ho detto a tutti di stare attenti, ma hanno preso subito la palla per andare a vincere: è fondamentale, anche quando non giochi una grande partita queste componenti sono decisive. A maggior ragione nel finale di stagione. Con i ragazzi abbiamo parlato del Torino in settimana, anche all’andata loro erano in difficoltà e noi li abbiamo lasciati venir fuori. I granata hanno qualità, sta a noi non farli respirare e fare la nostra partita. Mancano nove gare ma bisogna sempre continuare il percorso di miglioramento. Non dobbiamo pensare alle critiche che subisce il Toro, è squadra forte con un allenatore molto bravo».

Altrettanto determinato Mazzarri, deciso a risollevare il Torino dopo quattro sconfitte di fila. Ma il tecnico granata sa le insidie nascoste nel match in Sardegna: «Il Cagliari è una squadra ostica, è sempre difficile andare a vincere contro chi si sta ancora giocando la salvezza. Giocano in una maniera organizzata e sono allenati da un tecnico bravo. Noi poi dovremo essere bravi a giocare in un ambiente caldo, quindi sarà fondamentale farsi trovare preparati già da subito. Ciò che conta ora è tornare a fare risultato, alla luce delle ultime partite».

Cagliari-Torino, i precedenti del match

Alle 15 Cagliari e Torino si sfideranno in una gara di campionato per la trentaseiesima volta. La storia del match, in Sardegna, pende dalla parte dei padroni di casa: nei 35 precedenti (30 in Serie A, 5 in B) i rossoblù hanno vinto 13 volte perdendo in 7 occasioni. Ben 15 i pareggi. Il primo incrocio in assoluto tra le due squadre risale alla stagione 1959/60, campionato di Serie B: all’Amsicora i sardi di Perati, destinati alla retrocessione in Serie C, strapparono uno 0-0 ai granata. Il primo match in Serie A ha luogo nel 1964/65: i rossoblù, patite le pene della C e della B, partecipavano per la prima volta al massimo campionato nazionale. Teatro del match ancora l’Amsicora, terra di conquista dei granata di Nereo Rocco: i piemontesi tornarono a casa con un successo di misura, firmato Simoni. La prima affermazione cagliaritana arrivò nella stagione seguente: decisiva la rete di Riva all’89’ per evitare il 2-2 che stava maturando dopo le doppietta del rossoblù Rizzo e del granata Meroni.

Facendo un balzo in avanti, emozionanti e combattute le sfide degli anni ’90. Soprattutto nella prima parte del decennio, quando spesso le due formazioni lottavano a distanza per una posizione a ridosso della zona europea. Dopo due vittorie granata nei primi due incontri dei ’90, i sardi si rifecero mettendo in fila tre successi: prima il 2-1 firmato Cappioli-Dely Valdes, poi l’1-0 della stagione seguente ancora firmato dal panamense ed infine la vittoria di misura (1-0) grazie alla rete di Dario Silva. Quella fu l’ultima affermazione dei rossoblù sui granata negli anni ’90. Nel nuovo millennio si contano 3 vittorie del Cagliari, 3 del Torino ed altrettanti pareggi. Particolarmente scintillanti i successi dei padroni di casa: si parte con il netto 3-0 (gol di Jeda e doppietta di Acquafresca) inflitto dai rossoblù alla squadra allenata da Novellino. Fu una vittoria importante per la corsa salvezza dei sardi, rivitalizzati dalla cura Ballardini. Nel biennio 2012-14 le vittorie rossoblù, le ultime casalinghe contro il Toro, hanno lo stesso protagonista. Daniele Conti firmò una doppietta nel 2012/13 ed un’altra nel 2013/14, risultando decisivo nelle vittorie per 4-3 e 2-1 contro i granata. L’ultimo precedente risale allo scorso 9 aprile: al Sant’Elia si imposero gli ospiti. A Borriello risposero LjajicBelotti ed Acquah nella parte centrale di gara. Inutile ai fini del risultato la rete di Hannel recupero.

Cagliari-Torino, l’arbitro del match

Sarà il signor Federico La Penna della sezione arbitrale di Roma 1 a dirigere il match tra Cagliari e Torino di questo pomeriggio. Il primo incontro fra i rossoblù e l’arbitro di sabato è ancora vivo nella memoria ma per ragioni tutt’altro che piacevoli: si tratta della partita di Serie B giocata a Brescia, più che al quattro a zero finale i brutti ricordi si riferiscono al gravissimo infortunio occorso a Daniele Dessena, che riportò la frattura di tibia e perone dopo uno scellerato intervento di Coly (il giocatore bresciano nell’occasione fu solo ammonito). In seguito La Penna ha diretto il Cagliari in un’altra occasione, stavolta relativa al campionato in corso e precisamente alla sfida terminata in parità sul campo del Bologna (reti di Joao Pedro Destro). Con appena sei direzioni di gara in Serie A, l’arbitro romano non ha ancora diretto un incontro del Torino.

Cagliari-Torino streaming: dove vederla in tv

La partita tra Cagliari Torino sarà trasmessa in diretta satellitare da Sky sul canali Sky Calcio 4. Il match sarà inoltre visibile in streaming su pc e dispositivi mobili iOS, Android e Windows Mobile sulla piattaforma Sky Go.

Articolo precedente
canzi cagliari primaveraPrimavera, il Cagliari cade a Foggia
Prossimo articolo
lopez cagliariCagliari-Torino, le pagelle: secondo tempo disastroso per i rossoblù